A nessuno piace caldo PDF

Sea Watch passa all’attacco: diffida capitaneria e prefettura. A nessuno piace caldo PDF Watch dopo lo stop alla navigazione nel tratto di mare in cui è ancorata la nave con a bordo 47 migranti, ha deciso di mettere nel mirino la prefettura e la capitaneria di porto di Siracusa.


Författare: Giobbe Covatta.

Attenzione, attenzione, il nostro pianeta ha la febbre. La sua temperatura media è cresciuta di 6 gradi negli ultimi decenni per colpa dell’umanità impegnata a spremere a fondo le sue risorse finite e a trasformarlo in una specie di discarica globale. Questo è un problema serio, ma che si può affrontare anche con la leva della risata. È quanto ha fatto Giobbe Covatta, l’attore comico napoletano che aveva già abbinato il suo garbato umorismo alla religione con il suo bestseller Parola di Giobbe. Partendo dal dato scientifico, Covatta individua le cause e analizza le ragioni del grave stato di salute della Terra. Poi, con esempi ad alto grado di umorismo, suggerisce una praticabile terapia di guarigione. A nessuno piace caldo è un divertentissimo grido d’allarme sulle condizioni del pianeta, nella speranza che l’umorismo possa contribuire ad innescare comportamenti ecocompatibili.

Intanto la portavoce della ong tedesca in Italia, Giorgia Linardi ha spiegato qual è la situazione a bordo in questo momento: “Le persone a bordo mostrano chiari segni di impazienza e sofferenza e uno di loro è stato sedato ieri. Questo è quello cui state costringendo queste persone a due minuti e mezzo di navigazione dalla costa”. MA PERCHE’ VI OSTINATE CON NOI? PERHE VI PAGANO PER FARE QUETO ALL’ITALIA? FORSE A QUALCUNO NON GLI PIACE SALVINI AL GOVERNO E VUOLE DESTITUIRLO?

EU e gran presa per il xxxx finalecon ministri regolarmente eletti dagli italiani citati in giudizio e insulti vari a noi che dobbiamo subire tutto. Ma perchè non mettono in moto e ne vanno? Ma chi volete prendere in giro? Esibire documenti vaidi e certificati da uffici pubblici credibili. BISOGNA IMPORRE ALLA NAVE NEGRIERA DI LASCIARE IMMEDIATAMENTE LE NOSTRE ACQUE TERRITORIALI !