Akragas arcaica. Modelli culturali e linguaggi artistici di una città greca d’occidente PDF

Nel seguente testo sull’argomento storia è presente una sospetta violazione di copyright. Puoi akragas arcaica. Modelli culturali e linguaggi artistici di una città greca d’occidente PDF riformulare il testo con parole tue o partecipare alla discussione.


Författare: Gianfranco Adornato.

La storia di Agrigento greca iniziò intorno al 580 a. Il territorio agrigentino è stato abitato fin dalla preistoria, come dimostrano le testimonianze riferibili all’età del rame e del bronzo, individuate nelle immediate vicinanze della città attuale. La nascita della polis è legata allo sviluppo della polis Gela, infatti la città fu fondata nel 581 a. Il periodo greco durò circa 370 anni, durante i quali Akragas acquistò grande potenza e splendore, tanto da essere soprannominata da Pindaro “la più bella città dei mortali”, come testimonia la meravigliosa Valle dei Templi. Durante la sua tirannide la città contava circa 300. 000 abitanti e il suo territorio si espandeva fino alle coste settentrionali della Sicilia.

L’opulenza e lo splendore della città sono tali, gli akragantini costruiscono case e templi come se non dovessero morire mai e mangiano come se dovessero morire l’indomani. Cartaginesi invasero la città distruggendola quasi completamente. Timoleonte la città, soggetta all’influenza di Siracusa, venne ricostruita e ripopolata. La principale lingua di Akragas era il greco antico nella sua variante dorica, assai diffusa nelle colonie greche di Sicilia. La superficie complessiva è di circa 450 ettari, un’estensione veramente enorme, dettata dalla necessità d’abbracciare tutto il sistema d’alture – colle di Girgenti, Rupe Atenea, Collina dei Templi – in un unico complesso di facile difesa. Di fatto l’abitato si sviluppa al centro delle tre colline nella cosiddetta Valle dei Templi, dove prima la fotografia area e poi gli scavi ne hanno rivelato con sufficiente chiarezza l’impianto, datato a metà circa del VI secolo a. La città di Akragas differisce dalla maggior parte delle città non solo per le cose già dette, ma anche per la sua fortezza e soprattutto per la sua struttura.