Architettura strategica dell’impresa. Modelli e processi per il cambiamento PDF

Questa voce o architettura strategica dell’impresa. Modelli e processi per il cambiamento PDF sull’argomento economia aziendale non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Il sistema di controllo di gestione è strettamente connesso al sistema di pianificazione aziendale, tanto che di solito, sia in ambito teorico che nella pratica aziendale, si parla di “sistema di pianificazione e controllo”. Analizzando le attività del Controllo di Gestione e quindi i processi aziendali in cui viene coinvolto, senza pretesa di esaurire il tema, si può provare a definire il profilo del Controller, magari per esclusione, cioè non riuscendo a definire cos’è, si chiarisce cosa non è. Controller è sostanzialmente assimilabile al Responsabile Amministrativo, quindi si trova, talvolta in prima persona, ad affrontare temi contabili, fiscali e di natura gius-lavoristica.


Författare: Alessandro Sinatra.

Si potrebbe sostanzialmente dire che, in più, gli è richiesta qualche analisi degli scostamenti o delle tendenze di certe voci aziendali. Teniamo presente che anche se le realtà aziendali padronali di ridotte dimensioni non redigono così frequentemente programmi e piani aziendali, piuttosto spesso viene effettuato un confronto con l’esercizio o gli esercizi precedenti, una sorta di budget informale senza obiettivi. Soprattutto nelle PMI si comincia dunque a delineare il profilo di una risorsa che, semplificando, potrebbe richiedere competenze di Amministrazione-Finanza, Risorse Umane, Information Technology, Operations. Spostandosi in realtà più strutturate, la miscelazione degli ingredienti di cui sopra, necessariamente muta, sia in base al contenuto tecnologico in cui si trova l’azienda e sia in base alla mole di lavoro.

Si potrebbero individuare allora due tipologie di controller, anche se una breve consultazione degli annunci inerenti alla ricerca di controller ci potrebbe facilmente smentire, restituendoci una visione molto più fantasiosa di ruolo e relative mansioni. Financial Controller si occupa di aspetti con maggior contenuto finanziario, dall’analisi dello scaduto ai flussi di cassa, dal budget aziendale economico, finanziario e patrimoniale, alla relativa reportistica periodica, dalla partecipazione alla redazione del bilancio ed ai connessi aspetti di natura fiscale. L’Industrial Controller è focalizzato su aspetti a maggior contenuto produttivo, dall’analisi del magazzino alla valorizzazione delle distinte base, dalla partecipazione al calcolo del preventivo di costo all’aggiornamento delle tariffe nei cicli industriali, dal conto economico di prodotto a quello di reparto o stabilimento. Anche in questo caso competenze come la conoscenza del disegno tecnico o di determinati processi industriali non guastano. Nelle aziende di grandi dimensioni e nelle multinazionali, le due macro categorie sopra indicate si specializzano ulteriormente e si possono identificare, talvolta con bizzarre visioni interfunzionali delle mansioni affidate al ruolo, i vari Corporate Controller, Sales and Distribution Controller, Supply Chain Controller, Project Controller, Work Package Controller, Process Controller. Non è questa la sede per tentare di dare delle definizioni alle figure professionali sopra citate, sarebbe anche inutile dal momento che azienda che vai e modello di gestione, con allegata etichetta, che trovi.

Il paradosso però può essere quello che maggiori sono le dimensioni e quindi maggiore è la struttura aziendale e la specializzazione delle mansioni del controller e quindi minore l’apporto di collegamento e visione interfunzionale nella gestione aziendale. Il Controller può aver maturato esperienze e dunque provenire dalle funzioni aziendali più diverse, questo anche in base alla scelta strategica se la contabilità industriale debba o meno riconciliare con la contabilità civilistica. Questo non è affatto ovvio, perché è chiaro che le fonti di informazione sono decisamente differenti, così come le tempistiche di aggiornamento. Il Controller è un po’ come un Medico di Pronto Soccorso, cioè non è un Neurochirurgo o un Cardiologo, a cui però deve essere in grado di indirizzare tempestivamente. A parere di chi scrive il Controller è il depositario delle sequenze logiche alla base di procedure e processi aziendali ed anche delle regole operative, a cui deve partecipare alla definizione. Se si pensa alla Business Intelligence e alla sue implicazioni nell’organizzazione e nel governo di una azienda, appare chiaro che il Controller, quando chiaramente definito il suo ruolo, è in staff alla Direzione Generale con competenze trasversali alle funzioni Ammistrazione-Finanza, IT, HR, Operations e Sales. Board’, ai responsabili di unità operativa come con le risorse impegnate nella varie attività: ha dunque un rapporto diretto con i cosiddetti Stakeholder.