Brum Brum alla fattoria PDF

Dal 2005 è sposato con la senatrice e leader storico del MPP Lucía Topolansky, dopo una lunga convivenza. Vive in una piccola fattoria a Rincón del Cerro, alla periferia di Montevideo. Anche durante il suo mandato aveva rinunciato a vivere nel palazzo presidenziale. José Mujica nacque il 20 maggio 1935 da Demetrio Mujica, discendente da antenati baschi, e Brum Brum alla fattoria PDF Cordano, originaria della Liguria.


Författare: Andrea Dami.

Un primissimo approccio alla narrativa per i bambini più piccoli. Il Furgoncino Brum Brum è arrivato alla fattoria per fare il carico di tante cose buone… Sali a bordo anche tu, con i suoi amici! Età di lettura: da 1 anno.

I suoi nonni materni si stabilirono a Carmelo in Uruguay, dove riuscirono a comprare due ettari di terreno nella Colonia Estrella e lo misero tutto a vigna. Anche suo padre era un agricoltore, che però finì in rovina e morì nel 1940, quando Mujica aveva 5 anni. Suo zio materno, Ángel Cordano, era nazionalista e peronista e influenzò molto la formazione politica di Mujica. Alle elezioni del 1958 trionfò per la prima volta il cosiddetto Herrerismo e Erro fu designato ministro del Lavoro, accompagnato da Mujica che però non aveva nessun incarico ufficiale. La moglie di Mujica, Lucía Topolansky, in campagna, settembre 2009. Nel corso di varie azioni ricevette ben 6 ferite da arma da fuoco, e nel 1969 partecipò alla breve occupazione di Pando, una città vicina a Montevideo. Fu comunque ricatturato un anno dopo e condannato da un tribunale militare sotto il governo di Jorge Pacheco Areco, che aveva sospeso diverse garanzie costituzionali.

Nel 1985, quando la democrazia costituzionale fu ristabilita, Mujica fu liberato grazie ad un’amnistia della quale beneficiarono sia guerriglieri sia golpisti, coprente crimini di guerra e fatti di guerriglia commessi dal 1962 in poi. Alle elezioni del 1994 fu eletto deputato nella circoscrizione di Montevideo e dichiarò di “sentirsi come un fioraio in parlamento”, facendo riferimento alla sua attività professionale nell’agricoltura. José Mujica assieme al presidente Vázquez. Tuttavia Mujica è stato il ministro più popolare, proprio per la sua vicinanza alla gente e per il suo carisma, che lo hanno reso molto popolare tra l’elettorato uruguaiano.

Mujica è inoltre apprezzato per il suo dialogo con la gente. Tra le prime proposte di Mujica ci fu il riavvicinamento all’Argentina dei coniugi Néstor e Cristina Kirchner. Il 13 e il 14 dicembre 2008 si tenne il congresso del Fronte Ampio che aveva l’obiettivo di stilare il programma di governo per il successivo periodo presidenziale tra il 2010 e il 2015 e che candidò ufficialmente José Mujica alla presidenza. Il 24 maggio 2009 Mujica lasciò la guida del suo movimento, affermando che tale scelta era stata dettata dal fatto che il candidato rappresenta non un settore specifico, ma tutto il partito. Luis Alberto Lacalle del Partido Nacional.

Mujica, che in passato sostenne e ottenne la depenalizzazione dell’aborto, sostenne poi il riconoscimento dei matrimoni gay e la legalizzazione della marijuana: la tossicodipendenza è una malattia, guai a confonderla col narcotraffico. In seguito alle elezioni politiche del 2014, in cui Mujica non ha voluto ricandidarsi, è diventato nuovamente presidente, in carica dal 1º marzo 2015, il suo predecessore Tabaré Vázquez. Concetto ben diverso da austerità, termine che avete prostituito in Europa, tagliando tutto e lasciando la gente senza lavoro. Io consumo il necessario ma non accetto lo spreco. Riconoscendo l’indispensabilità del mercato, ma criticandolo per migliorarlo, Mujica non disconosce la funzione positiva del capitalismo che so bene che serve a produrre ricchezza, quindi tasse, buone per i servizi di cui anche i poveri si avvantaggiano. Intervistato nel novembre del 2016 dal giornalista Omero Ciai, José Mujica espone il suo pensiero su alcuni argomenti che agitano la società contemporanea.

Mentre io penso che questo modello vincente sia solo un modo idiota di complicarsi la vita. Penso che chi passa la sua vita a accumulare ricchezza sia malato come un tossicodipendente, andrebbe curato. La mia idea di felicità è soprattutto anticonsumistica. Hanno voluto convincerci che le cose non durano e ci spingono a cambiare ogni cosa il prima possibile. Sembra che siamo nati solo per consumare e, se non possiamo più farlo, soffriamo la povertà.

Ma nella vita è più importante il tempo che possiamo dedicare a ciò che ci piace, ai nostri affetti e alla nostra libertà. Sul fenomeno della globalizzazione Mujica sostiene che No, non è possibile . Sarebbe come essere contrari al fatto che agli uomini cresce la barba. Ma quella che abbiamo conosciuto finora è soltanto la globalizzazione dei mercati.

Che ha come conseguenza la concentrazione di ricchezze sempre maggiori in pochissime mani. Però penso anche che il presidente negli Stati Uniti, per fortuna e per disgrazia, ha in fondo poteri abbastanza limitati . I valori per cui si batte Mujica li ritroviamo anche nel libro Una pecora nera al potere. URL consultato il 14 novembre 2014.

URL consultato il 13 giugno 2015. Pepe Mujica da guerrigliero a Capo di stato, Nadia Angelucci e Gianni Tarquini prefazione di Erri De Luca, Roma 2014. Le mie prigioni con Pepe Mujica, intervista di Laura Guglielmi a Mauricio Rosencof, mentelocale. Angelucci Nadia, Storia di un rivoluzionario innamorato della parola, Il Calendario del popolo n. Pablo Brum, The Robin Hood Guerrillas: The Epic Journey of Uruguay’s Tupamaros pp. Il FA elegge Mujica Archiviato il 5 aprile 2014 in Internet Archive. Uruguay, Parlamento approva le nozze gay.