Celebrare il mistero grande dell’amore PDF

Javascript non celebrare il mistero grande dell’amore PDF abilitato su questo browser. Per utilizzare al meglio tutte le funzioni del sito ti consigliamo di abilitare javascript oppure di visitare il sito con un altro browser.


Författare: Cei.

Un sussidio per la valorizzazione pastorale del nuovo Rito del matrimonio,preparato da alcuni Uffici nazionali CEI (liturgico, catechistico, per lapastorale della famiglia e per la pastorale giovanile) e rivolto a tutti i soggettiche si trovano a celebrare questo mistero grande, espressione del pattod’amore che riflette quello tra Dio e il suo popolo.

Perché il Verbo si è fatto carne? Come il Figlio di Dio è uomo? Che cosa significa il termine liturgia ? Perché un sacramento della Riconciliazione dopo il Battesimo? Chi riceve e chi amministra questo sacramento? Perché il nome di sacramento dell’Ordine? Perché lamentarci di non essere esauditi?

In che modo la nostra preghiera è efficace? La Madonna promette la salvezza dell’anima! Inizia ora i primi 5 sabati del mese! Sono evidenziate queste e non altre preghiere e pratiche religiose, in quanto ad esse sono legate promesse speciali, che si riferiscono a tutti, non solo alla stessa suor Faustina, come in caso dell’atto: “O Sangue e Acqua” o della novena.

Il disegno essenziale di questo quadro è stato mostrato a suor Faustina nella visione del 22 febbraio 1931 nella cella del convento di Płock. Agli elementi essenziali del quadro appartengono le parole poste in basso: “Gesù, confido in Te”. Non si tratta qui del numero delle parole, ma del loro senso integralmente legato al disegno e al contenuto del quadro. La questione dello sguardo non è dunque senza importanza, se lo stesso Gesù mette l’accento su di essa, dando un significato a questo particolare. Senza significato invece sembra essere la questione dell’altezza della mano destra. Sopocko credeva che la mano dovesse essere alzata solo all’altezza della spalla.

Nel Diario invece troviamo solo questo: “La mano destra è alzata per benedire”. E’ la cosa più importante, mentre invece se la mano è alzata all’altezza della spalla oppure più in alto, non ha alcun significato per il contenuto del quadro. Quale è il significato di questo quadro? Il cosiddetto “luogo teologico” è stato indicato dallo stesso Gesù, legando la benedizione del quadro e la sua pubblica venerazione alla liturgia della prima domenica dopo Pasqua.