Contabilità dei lavori PDF

In quest’articolo analizziamo la prima delle linee guida Anac, che individua le modalità secondo cui il direttore dei lavori effettua le attività di controllo tecnico, contabile e amministrativo dell’esecuzione dell’intervento, per garantire che i lavori siano eseguiti a regola d’arte e in conformità al progetto contabilità dei lavori PDF al contratto. Le principali osservazioni e le relative risposte sono state riportate dall’Anac nella relazione illustrativa che accompagna le linee guida. Anac se tutte le disposizioni esposte nelle linee guida vadano applicate anche ai contratti con la formula del contraente generale.


Författare: Gianni Utica.

Alla luce dei recenti aggiornamenti normativi, il volume si pone l’obiettivo di evidenziare i principi generali e i criteri operativi della contabilità dell’opera pubblica (principi che possono trovare applicazione anche per le opere a committenza privata), al di là del semplice interesse contabile, attribuendo al mezzo e alle procedure associate specifici caratteri gestionali, che possono consentire il miglioramento dell’azione di controllo per la riduzione delle inefficienze. In effetti, la contabilità dei lavori, oltre a individuare i termini per la liquidazione dei corrispettivi a fronte delle condizioni contrattuali stabilite, assume una forte valenza gestionale legata all’azione di controllo, nel binomio livello qualitativo del risultato valore contrattuale del corrispettivo. Da questo punto di vista la norma conferma che gli atti di contabilità sono un mezzo fondamentale per il controllo dell’operato dell’appaltatore e che spetta solo ed esclusivamente al direttore dei lavori la loro corretta compilazione.

Rup e direttore dei lavori: viene richiesto di chiarire le ambiguità delle disposizioni contenute nel nuovo Codice appalti in relazione agli ambiti di responsabilità del Rup e del Dl nella fase di esecuzione del contratto e hanno chiesto di definirli chiaramente. 2008, quest’ultimo deve essere un soggetto terzo e indipendente. Tali osservazioni non sono state accolte essendo in contrasto con quanto previsto espressamente dall’art. Dl in ordine alla nomina dei componenti dell’Ufficio di direzione lavori e che, in relazione alla tipologia dell’appalto, siano previste specifiche figure professionali.

Altri ancora hanno chiesto di prevedere dei limiti ai carichi di lavoro per i tecnici incaricati di tali compiti. Dl sul cantiere, tenendo conto dell’entità e della complessità dei compiti che lo stesso è tenuto a svolgere. Dl di sospensioni illegittime, ordinate dal Rup e di precisare se il comma 2 dell’art. 107 del nuovo Codice sia applicabile anche al caso in cui la sospensione sia ordinata dal Dl. L’Anac ha precisato i compiti del direttore dei lavori nei casi di sospensione, di cui all’art. Rup della relazione del Dl sulle riserve iscritte, alcuni operatori hanno chiesto di fissare un termine.

Il direttore dei lavori, profili generali e funzioni Le linee guida sul direttore dei lavori approvate dall’Anac contengono le modalità di svolgimento delle funzioni di direzione e controllo tecnico, contabile e amministrativo dell’esecuzione del contratto. Nomina del direttore dei lavori e costituzione dell’ufficio di direzione lavori La stazione appaltante, su proposta del Rup, nomina il direttore dei lavori individuandolo tra i soggetti, in possesso di requisiti di adeguata professionalità e competenza in relazione all’oggetto del contratto. Gli strumenti per l’esercizio dell’attività di direzione e controllo Il direttore dei lavori impartisce all’impresa affidataria le disposizioni e le istruzioni necessarie tramite ordini di servizio, in forma scritta mediante Pec, che devono essere comunicati al Rup e all’impresa affidataria, nonché annotati nel giornale dei lavori. Il coordinamento e la supervisione dell’ufficio di direzione lavori I direttori operativi e gli ispettori di cantiere collaborano con il direttore dei lavori nel vigilare sulla corretta esecuzione dei lavori. Il direttore dei lavori definisce il programma e coordina le attività, individuando le attività da delegare ai direttori operativi e agli ispettori di cantiere. Questi ultimi devono assicurare la propria presenza a tempo pieno durante il periodo di svolgimento di lavori che richiedono controllo quotidiano, nonché durante le fasi di collaudo e delle eventuali manutenzioni. Il direttore dei lavori, previa autorizzazione del Rup, provvede alla consegna dei lavori nel termine e con le modalità indicate dalla stazione appaltante nel capitolato speciale, inoltre è responsabile della corrispondenza del verbale di consegna dei lavori all’effettivo stato dei luoghi.

Il direttore dei lavori può provvedere alla consegna d’urgenza nei casi indicati all’art. 32, comma 8, o provvede alla consegna parziale dei lavori nel caso in cui il capitolato speciale lo disponga in relazione alla natura dei lavori da eseguire. Nell’ambito delle specifiche attività di controllo tecnico affidate al direttore dei lavori, l’art. 101 comma 3 prevede espressamente quella di accettazione dei materiali, da svolgersi sulla base anche del controllo quantitativo e qualitativo delle caratteristiche meccaniche nel rispetto delle norme tecniche per le costruzioni vigenti. Rup, dell’inosservanza, da parte dell’esecutore, della disposizione di cui all’art. Rup dell’inosservanza, da parte dell’impresa affidataria, delle disposizioni di cui all’art. Il direttore dei lavori può disporre variazioni o addizioni al progetto in esecuzione, nel rispetto delle condizioni e dei limiti indicati all’articolo 106, redigendo una perizia suppletiva e di variante da inviare al Rup.

A quest’ultimo è poi demandato l’accertamento delle cause, delle condizioni e dei presupposti che consentono di disporre varianti in corso d’opera. Le perizie di variante, corredate delle autorizzazioni richieste, sono approvate dal Rup. Qualora comportino la necessità di ulteriori spese rispetto a quella prevista nel quadro economico del progetto approvato sono approvate dall’organo decisionale della stazione appaltante su parere dell’organo consultivo che si è espresso sul progetto. 45 giorni dal ricevimento della dichiarazione la stazione appaltante deve comunicare all’esecutore le proprie determinazioni. Le variazioni sono valutate sui prezzi di contratto, nel caso di categorie di lavorazioni non previste o di impiego di materiali per i quali non risulta fissato il prezzo contrattuale, si provvede alla formazione di nuovi prezzi. Il direttore dei lavori comunica al Rup eventuali contestazioni dell’impresa affidataria, il Rup convoca le parti entro 15 giorni dalla comunicazione e promuove un contraddittorio e redige insieme all’imprenditore un processo verbale. In mancanza di osservazioni nel termine di 8 giorni, le risultanze del verbale si intendono definitivamente accettate.

Se invece l’impresa firma il verbale con riserva, il Direttore nei successivi 15 giorni espone nel registro le sue motivate osservazioni. Ove per un legittimo impedimento non sia possibile eseguire una precisa e completa contabilizzazione, il direttore dei lavori può registrare in partita provvisoria sui libretti quantità dedotte da misurazioni sommarie. 107 del Nuovo Codice stabilisce che in circostanze eccezionali il direttore dei lavori può disporre la sospensione dei lavori, redigendo apposito verbale da inviare al Rup entro 5 giorni. In tal caso il direttore dei lavori dispone visite periodiche al cantiere per accertare le condizioni delle opere. Il direttore dei lavori, quindi, è responsabile di un’eventuale sospensione illegittima perché non rientrante nei casi eccezionali previsti dalla normativa vigente. Anche il verbale di ripresa dei lavori deve essere tempestivamente redatto dal direttore dei lavori e inviato al Rup ai sensi dell’art. Il direttore dei lavori deve compilare una relazione al Rup nella quale descrive le presumibili cause che hanno portato a sinistri alle persone o danni alle proprietà.

Nel caso di danni causati da forza maggiore l’esecutore fa denuncia al direttore dei lavori nei termini stabiliti dai capitolati speciali per ottenere un risarcimento. Funzioni e compiti al termine dei lavori Ai sensi dell’art. 101, comma 3 il direttore dei lavori cura, al termine dei lavori, l’aggiornamento del piano di manutenzione di cui all’art. Il direttore dei lavori dopo richiesta di ultimazione dei lavori, effettua i necessari accertamenti in contraddittorio con l’impresa affidataria e rilascia tempestivamente il certificato di ultimazione dei lavori. Controllo amministrativo contabile Il direttore dei lavori deve compilare con precisione e tempestività i documenti contabili, classificando e misurando i lavori eseguiti. Deve quindi riportare i rilievi effettuati sul registro di contabilità per il calcolo progressivo della spesa.

Vuoi rimanere aggiornato su questo argomento e sulle principali novità legate al mondo dell’edilizia? Può un geometra dipendente pubblico che non ha fatto esame di stato per abilitazione albo avere incarico per direttore dei lavori. Ciao Pietro, per svolgere incarichi professionali è necessario essere iscritti ad un albo professionale. Al riguardo, prova a consultare il Collegio dei geometri della tua Provincia. Se l’incarico di DL è di un appalto dell’ente pubblico per il quale lui stesso è un dipendente, mi risulta non sia necessaria l’abilitazione. Diverso invece il caso della progettazione, per la quale il dipendente pubblico deve essere obbligatoriamente abilitato ed iscritto all’ordine.

Buonasera vedendo il vostro sito e in particolare l’art. Secondo il mio parere, se viene redatto il verbale di ultimazione lavori non è più possibile fare variante. Se ci sono solo attività marginali, pare improbabile che possa esserci una variante sostanziale. Utilizzando il sito accetti implicitamente l’uso dei cookie per migliorare la navigazione e mostrare contenuti in linea con le tue preferenze. Il rilascio di certificati come quelli di corretta posa in opera, di corretta esecuzione dei lavori o altri previsti dalla legge. Ovviamente, il direttore possiede e utilizza tutti gli elaborati del progetto esecutivo, nonché quelli delle varianti, così come la contabilità di commessa fornita dalle imprese coinvolte e, infine, il cronoprogramma di progetto. Questa voce o sezione sull’argomento lavoro ha un’ottica geopolitica limitata.

Contribuisci ad ampliarla o proponi le modifiche in discussione. Se la voce è approfondita, valuta se sia preferibile renderla una voce secondaria, dipendente da una più generale. Se in cantiere viene commesso un abuso edilizio, lavorazioni che possono minare la stabilità stessa della costruzione, il direttore dei Lavori deve segnalarlo alla committenza e alla pubblica amministrazione con la sospensione immediata delle lavorazioni. In caso contrario il direttore diventa complice e passibile di denuncia. Il direttore dei lavori deve stilare un verbale di apertura del cantiere, redigere periodici verbali anche fotografici sull’esito dei lavori, deve verificare la correttezza del progetto e segnalare al committente eventuali correzioni necessarie al buon esito dei lavori. Il direttore dei lavori è il responsabile della corretta esecuzione delle opere e sorveglia che il progetto, qualunque esso sia, venga rispettato. La direzione dei lavori può non comprendere la gestione della sicurezza nel cantiere, per la quale i responsabili in tal caso sono, ciascuno per la parte ad essi riguardante: il committente, il responsabile dei lavori, il coordinatore in fase di esecuzione.