Cronos. Oltre il muro PDF

Pacific Rim è un film del 2013 diretto da Guillermo del Toro. Nel 2013 una misteriosa breccia appare sul cronos. Oltre il muro PDF dell’oceano Pacifico.


Författare: Francesca Pacchierini.

Cronos è una figura misteriosa e solitaria che si identifica con il luogo in cui vive: un castello situato in un parco circondato da un muro. In un’atmosfera fiabesca, tante sono le allegorie che animano questa narrazione: l’acqua che sgorga all’improvviso dalle fondamenta e si dirama in quattro direzioni, il muro che si rompe in corrispondenza dei quattro punti cardinali, il vento che spingerà una comunità a trovare rifugio in quel luogo sono solo alcuni esempi. Attraverso il viaggio avventuroso del Girovago con il Figlio del Fabbro raccontato con una ricca fantasia, il lettore si può riconoscere nel percorso, comune a tutti gli uomini, di conoscenza di sé e di formazione dell’identità. Gli eventi si intrecciano con le paure e i sogni, con i vissuti affettivi e i desideri profondi. Insieme riusciranno a dare un nome a quel “sogno di una cosa” che da sempre rende irrequieto l’animo dell’uomo e lo spinge a sfidare l’ignoto. Possiamo chiamarlo utopia? Basta andare oltre il muro…

La breccia è un portale interdimensionale dal quale emergono giganteschi mostri alieni, noti come Kaijū. Nonostante un’iniziale rivalsa ad opera degli Jaegers, i Kaijū si adattano ai loro nuovi avversari, diventando più eterogenei, aggressivi e organizzati. Cinque anni dopo, la feroce risposta dei mostri ha spinto nuovamente l’umanità sull’orlo dell’estinzione, fino al punto che i vari governi ritengono inutili gli Jaegers, e puntano tutto sulla costruzione di un mastodontico muro costiero. Gli ormai sottovalutati piloti di Jaegers, ridotti a un’organizzazione di resistenza, saranno ancora finanziati fino a quando il muro non sarà completato.

Raleigh lavora come operaio in un cantiere dove si sta costruendo la muraglia. Un giorno, assieme ai suoi colleghi operai, vede in televisione sul telegiornale un servizio dove si dimostra l’inutilità della muraglia poiché a Sydney il Kaijū di categoria IV Bladehead riesce a distruggere senza sforzo il muro. Il Kaijū viene successivamente eliminato dallo Jaeger Striker Eureka. Nel frattempo Pentecost consulta la squadra di ricerca formata da due studiosi, Hermann Gottlieb e Newton Geiszler. Jaeger compare Leatherback che stava in agguato sott’acqua. Pentecost sostituisce Herc, poiché quest’ultimo è rimasto ferito e prende il comando di Striker, lo Jaeger che trasporta l’arma nucleare.

Striker e Gipsy si scontrano nelle profondità del pacifico contro i Kaijū Scunner e Raiju. In una scena dopo i primi titoli di coda, vediamo che Hannibal Chau è sopravvissuto e fuoriesce dal ventre dell’Otachi neonato. Gli Jaegers sono enormi robot antropomorfi alti circa 90 metri, controllati simultaneamente da due o tre piloti le cui menti sono collegate a una rete neurale. I loro “occhi” sono sostituiti da un visore che funge da proiettore per far vedere ai piloti l’ambiente circostante, ma anche da monitor, per visualizzare lo stato di integrità del robot e vari altri parametri.

Sono provvisti di un’enorme forza e di una buona mobilità. Coyote Tango, per il Giappone: Mark I, unico ad essere stato pilotato per necessità da un solo uomo, Stacker Pentecost, il cui copilota era morto in combattimento. Compare in un cameo nei ricordi di Mako da bambina e in un altro cameo, all’inizio del film, si vede il suo rottame tra le macerie di una città. Cherno Alpha, per la Russia: Mark I, alimentato da un reattore nucleare sopra la testa, gli fornisce un apporto energetico senza precedenti. Crimson Typhoon, per la Cina: Mark IV, l’unico ad avere tre piloti, i gemelli Wei Yang, e tre braccia invece di due. Horizon Brave, per la Cina: Mark I, compare in due cameo.