Dirigenti e rapporto di lavoro PDF

In un primo momento, alla fine del XIX secolo, non avendo veri e propri riferimenti legislativi ma trovandosi di fronte a un contesto storico-sociale che richiedeva un intervento, i legislatori e dirigenti e rapporto di lavoro PDF dottrina utilizzarono lo schema tradizionale della locazione. Esso è attualmente la forma lavorativa più diffusa nel mondo economico e la rispettiva figura di lavoro è posta al centro del diritto del lavoro.


Författare: Giampaolo Perdonà.

Il volume analizza la categoria professionale dei dirigenti, personale che coopera al più alto livello con l’imprenditore nel perseguire gli obiettivi aziendali, cosi come disciplinata dal codice civile, dalle leggi speciali e dalla contrattazione collettiva di lavoro dei differenti settori produttivi. Vengono esaminate le problematiche più comuni relative alla costituzione, allo svolgimento e alla cessazione del rapporto di lavoro dirigenziale, con particolare attenzione al diritto di recesso del dirigente, evidenziando le differenze tra questa e ogni altra categoria di lavoratori subordinati. L’opera propone, altresì, una ricostruzione sistematica delle altre forme di collaborazione verticistica, apportata all’impresa da prestatori d’opera diversi dai dirigenti d’azienda.

A questa modalità lavorativa si affiancano le forme di lavoro autonomo, quella del lavoro parasubordinato e tante altre più specifiche. Non esiste nessuna definizione formale di lavoro dipendente nell’ordinamento italiano. La nozione giuridica di lavoro subordinato più recente deriva dal presupposto dell'”assoggettamento” del prestatore di lavoro nei confronti del datore di lavoro, assoggettamento identificabile nella possibilità da parte del datore di lavoro di poter determinare modalità e tempi di esecuzione dell’oggetto dell’obbligazione sorta dal contratto stipulato dalle parti. Si avrebbe pertanto un fenomeno di alienazione delle energie psicofisiche del lavoratore al datore. Accanto alla figura del lavoratore subordinato tradizionale, ci sono varie figure più particolari disciplinate dal diritto del lavoro. Sono rapporti di lavoro regolati in parte dalla disciplina generale, e in parte da leggi speciali che regolano la peculiarità dell’attività svolta dal datore, dal lavoratore o da entrambi.

Lo stesso argomento in dettaglio: Lavoro parasubordinato. La fattispecie del lavoro parasubordinato può coincidere, in fatto, con ipotesi di “dipendenza economica” che si verificano quando, a prescindere dal vincolo di subordinazione, il lavoratore percepisce la maggior parte del proprio reddito da lavoro da un unico committente. Lo stesso argomento in dettaglio: Lavoro a chiamata. Il lavoratore a chiamata è un subordinato che eroga la propria prestazione in modalità discontinua o intermittente ovvero on call. Vi sono alcune teorie economico-politiche che sostengono l’abolizione del lavoro subordinato. Secondo essi in futuro il lavoro subordinato salariato sarà visto così come oggi viene visto lo schiavismo. Queste teorie sono la base di distributismo e il suo credito sociale.

Essi sostengono una equa distribuzione dei mezzi di produzione tra chi li manovra per produrre, in modo che non possa più esistere lo “sfruttamento dell’uomo sull’uomo”. Nel caso in cui il datore di lavoro sia una persona fisica all’infuori di attività professionale, ad esempio chi dà lavoro ad una colf. Altrimenti si ricade nel concetto di datore di lavoro nel senso di impresa ovvero attività professionale oppure di ente della PA. Bari, Cacucci Editore, 2010, ISBN non esistente.

Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 27 nov 2018 alle 12:35. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. Questa voce o sezione sull’argomento diritto ha un’ottica geopolitica limitata. Questa voce o sezione sull’argomento diritto del lavoro non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti.

Lo stesso argomento in dettaglio: Patto di prova. L’obbligazione di lavorare è elemento essenziale del rapporto di lavoro. Lo stesso argomento in dettaglio: Mansioni. Spetta al datore di lavoro il potere di servirsi, a seconda dei periodi, di una determinata mansione tra quelle previste al momento dell’assunzione, ricomprese in una “qualifica” di individuazione sindacale. Lo stesso argomento in dettaglio: Orario di lavoro. Il contratto di lavoro subordinato è un contratto di durata che, pertanto, prevede l’adempimento di obbligazioni continuative da adempiere nel tempo. L’orario di lavoro è disciplinato solitamente dalla contrattazione collettiva, nonostante l’art.