Dottrina sociale della Chiesa e teoria economica PDF

Questa voce o sezione dottrina sociale della Chiesa e teoria economica PDF’argomento economia è priva o carente di note e riferimenti bibliografici puntuali. Lo stesso argomento in dettaglio: Adam Smith, Laissez faire e Libero mercato. Si oppone dunque al mercantilismo, al socialismo, al comunismo e all’economia keynesiana.


Författare: Luigi Pasinetti.

Il testo presenta due saggi ancora inediti di Luigi L. Pasinetti: Disoccupazione e “principio di solidarietà” (1989) e Dottrina sociale della Chiesa e teoria economica (2010). Nel primo saggio l’Autore tratta del fenomeno – purtroppo ancora attuale – della disoccupazione dei lavoratori; nel secondo, la sfida è ancora più gravosa: si tratta di cogliere il senso del fare scienza economica nel “dinamismo incalzante dell’epoca industriale”. “Quel che mi preme notare”, scrive nell’Introduzione Simona Beretta, “è solo un punto di metodo. Pasinetti risponde da economista alla sfida della realtà: dissodando, seminando e raccogliendo i frutti della fatica del suo specifico lavoro. Proprio questo lavoro gli consente di dialogare con il Magistero: ha domande da porre e risposte da suggerire. Questa è infatti la natura della dottrina sociale della Chiesa: «un conoscere illuminato dalla fede, in dialogo cordiale con ogni sapere» (Compendio della dottrina sociale della Chiesa, 2004, 75-76)”.

Lo stesso argomento in dettaglio: Liberalismo. Italia a Benedetto Croce, che considerava la libertà economica di rango inferiore rispetto a quella politica. Nella lingua inglese i due concetti sono infatti sovrapposti nell’unico termine liberalism. Nella tradizione politica degli Stati Uniti, il termine liberal indica un liberalismo progressista molto attento alle questioni sociali, ma nel contempo geloso custode del rispetto dei diritti individuali.

Secondo alcuni, i liberal nordamericani sono l’equivalente dei socialdemocratici europei, o, secondo un’accezione diffusa, dei liberali sociali. Lo stesso argomento in dettaglio: Neoliberismo. Lo stesso argomento in dettaglio: Monetarismo. Nei secoli successivi, il concretizzarsi del liberismo non ebbe però modo di svilupparsi ulteriormente, sia in Italia che in Europa, questo a causa del succedersi delle numerose guerre e delle politiche economiche protezionistiche adottate dalle più ricche nazioni europee.