Fondazione Paradiso PDF

Il manifesto di Michelangelo Pistoletto “Ominiteismo e Demopraxia” è un libro edito da Chiarelettere. All’età di 17 anni, si iscrive alla fondazione Paradiso PDF giovanile del Partito Comunista Italiano. Nel 1970 è eletto consigliere regionale e nominato segretario della federazione di Avellino nel 1971 sino al 1975.


Författare: Liza Marklund.

Nel 1987 è eletto alla Camera nella circoscrizione di Catanzaro ed entra nella commissione bicamerale Lavoro. Nel 1990 gli viene affidata la commissione mass media. Nel 1992 è rieletto deputato e fa parte della commissione parlamentare commercio e turismo. Nel 1993 il partito lo invia a Napoli come commissario della federazione, travolta dagli scandali di tangentopoli e viene candidato a sindaco. Per il generale senso di rinnovamento, dopo gli scandali di corruzione di Tangentopoli, che attraversò la città di Napoli negli anni dell’amministrazione Bassolino quel periodo venne soprannominato dalla stampa “Rinascimento Napoletano”. Nel 2000 abbandona l’incarico di Sindaco e si candida alla presidenza della Regione Campania. Ha ricevuto il premio “Gold star” dall’Associazione dei giornalisti europei per la promozione turistica e culturale della città di Napoli.

Nello stesso anno si sposa con Anna Maria Carloni, eletta al Senato nella XV legislatura e nella XVI legislatura. Regione Campania avrebbe effettuato operazioni economiche ritenute svantaggiose con la Banca UBS, presso cui lavora il figlio, Gaetano Bassolino, all’interno del settore che si occupa degli investimenti delle pubbliche amministrazioni. All’inizio del 2008 è tornato al centro di feroci polemiche a causa della nuova emergenza dei rifiuti nella regione Campania e nella provincia di Napoli in particolare. Il Ministro Di Pietro ne ha chiesto pubblicamente le dimissioni attraverso il suo blog. Nel 2009 diventa Presidente della Fondazione SUDD, onlus che non beneficia di contributi privati. Il 21 novembre 2015, con un tweet, annuncia la sua candidatura alle Primarie del PD per la carica di Sindaco di Napoli. Il 6 marzo 2016 le primarie vedono la vittoria della deputata ed ex assessore della giunta Iervolino, Valeria Valente, sostenuta da renziani e giovani turchi del presidente PD Matteo Orfini, considerata la candidata ufficiale del partito.