Giardino spirituale PDF

Veduta del Sacro Monte di Varese, secolo XVIII. Stampa conservata presso la Biblioteca Civica di Varese. Riproduzione realizzata dall’Amministrazione Comunale in occasione della cerimonia di consegna del certificato di iscrizione Unesco al sito “Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia” – Varese, giardino spirituale PDF 22 maggio 2004. Sacro Monte di Varese comprende la Via Sacra, percorso devozionale acciottolato in ascesa, caratterizzato da 14 Cappelle, tutte diverse tra loro e perfettamente inserite nell’ambiente naturale circostante, ciascuna dedicata ad un Mistero del Rosario rappresentato, all’interno, da gruppi scultorei ed affreschi illustrativi.


Författare: Giuseppe Riva e altri autori.

Santuario di Santa Maria del Monte che ospita, sull’Altare Maggiore, il XV Mistero del Rosario: l’Incoronazione della Madonna. Il Sacro Monte vanta la presenza di un borgo abitato, che affascina il visitatore attraverso le caratteristiche viuzze ombrose e scalinate ripide, sottopassi rischiarati da lanterne e numerose ville in stile Liberty. Visita la sezione dedicata al Sacro Monte nella pagina dei link. I nove Sacri Monti dell’Italia settentrionale sono gruppi di cappelle e altri manufatti architettonici eretti fra il XVI e il XVII secolo, dedicati a differenti aspetti della fede cristiana. In aggiunta al loro significato simbolico e spirituale, possiedono notevoli doti di bellezza, virtù e gradevolezza, e risultano integrati in un ambiente naturale e paesaggistico di colline, boschi e laghi. C’E’ QUALCOSA DI SPORCO DENTRO LA MIA ANIMA!

E’ un albero di mele, una volta coltivato e successivamente inselvatichito, con ampia corona e rami terminali rostrati, con un’altezza massima di 10 cm. Cresce nelle fratte, nei boschi, nelle siepi, nelle macchie e nelle radure. Fitoterapia: contiene vitamine B e C, zuccheri, calcio, ferro, fosforo e potassio. Azione antitossica, antinfettiva e acidificante, perché modifica la flora batterica con un’azione astringente, dovuto al contenuto di acido tanico. Segnatura: il melo selvatico, se osservato attentamente, da un’impressione di crescita disordinata, poiché tende a crescere in varie direzioni, creando una fisionomia alquanto intricata. I fiori bianchi dalle sfumature rosa parlano simbolicamente di purezza. Le corolle emanano un aroma fresco, quasi di pulizia.

Parola di Bach: “E’ il rimedio della depurazione. Per coloro che hanno la sensazione di avere in sé qualcosa di sporco. Niente nell’essere umano è più profondo della sua pelle. Paul Valéry “Gli uomini non si vergognano di pensare cose sporche: ma si vergognano al pensiero che gli si possano attribuire simili pensieri sporchi. Crisi asmatiche in chi non si accetta dal punto di vista estetico.

Nausea, vomito, vertigini in chi si crede moralmente impuro. Intossicazioni, esiti da abuso di alcol, stupefacenti e psicofarmaci. Polluzioni notturne ed eiaculazioni precoci causate da fantasie pornografiche, rifiuto o astinenza da sesso. Sessualità: secondo questo fiore il sesso è una cosa sporca, che contamina, ma allo stesso tempo possono essere molto attratti dalla pornografia. Paura delle ferite, del sangue e di tutto ciò che è cruento.

L’espulsione di ciò che confonde, porta vergogna e corrompe. Stabilisce un nesso armonico fra i bisogni dell’anima e le necessità fisiche. Preparazione: il rimedio viene preparato con il metodo della bollitura. Il periodo indicativo di fioritura è riferibile al mese di maggio. Affermazioni positive: il mio sapere è chiaro e pulito.