Guida alla riabilitazione neuropsicologica in età evolutiva PDF

Studia nell’uomo le alterazioni delle funzioni cognitive causate da lesioni o disfunzioni focali o diffuse del sistema nervoso centrale, acquisite, congenite, geneticamente determinate. Una parte della neuropsicologia, la neuropsicologia dello sviluppo, è rivolta alla comprensione dello sviluppo del comportamento in relazione guida alla riabilitazione neuropsicologica in età evolutiva PDF sviluppo cerebrale.


Författare: Giorgio Sabbadini.

Questo volume, un vero e proprio manuale professionale per dimensioni e struttura, si propone come strumento indispensabile per tutti quegli operatori – terapisti, logopedisti, ortottisti, psicologi, neurologi, pediatri – che hanno a che fare con il problema della riabilitazione delle funzioni corticali o complesse, specificatamente nell’età evolutiva.Di fronte alla frequente lamentata mancanza di scritti riferiti alla riabilitazione in età evolutiva, Giorgio e Letizia Sabbadini propongono dapprima una esauriente introduzione teorica, cui fanno seguire subito dopo ampie esemplificazioni cliniche ed esperienze concrete di terapia. Ricco di foto e schemi illustrativi, il volume propone dunque giochi ed eser-cizi da eseguire con il bambino. Ma non pretende di essere completo. Non tratta, ad esempio, tutti gli argomenti di neu-ropsicologia dell’età evolutiva. Pretende invece di essere una proposta sul piano metodologico e di costituire una base su cui costruire altre proposte di interventi terapeutici

La corrente prevalente nella neuropsicologia moderna si basa sul quadro teorico proposto dalla psicologia cognitiva, la quale studia la mente in termini di sistema cognitivo paragonabile a un “elaboratore di informazioni” suddiviso in diverse componenti funzionalmente interconnesse, per studiare le relazioni tra i diversi circuiti neurali e le funzioni cognitive. Sebbene la neuropsicologia moderna sia improntata al cognitivismo, è giusto citare l’approccio teorico che ha caratterizzato la sua nascita e il suo sviluppo fino alla rivoluzione cognitivista: la neuropsicologia classica, la quale aveva come scopo quello di associare una localizzazione precisa e univoca ai processi mentali all’interno del cervello, osservando la correlazione tra sede precisa della lesione cerebrale e processo mentale alterato, ricavato dalla descrizione clinica del paziente. Lo stesso argomento in dettaglio: Neuropsicologia clinica. La neuropsicologia clinica è l’applicazione delle conoscenze della neuropsicologia alla diagnosi, gestione e riabilitazione dei pazienti con deficit cognitivi successivi a malattie o danni cerebrali di tipo vascolare o traumatico.

Gli strumenti principali della neuropsicologia sia sperimentale che clinica sono i test psicometrici, che permettono di valutare i diversi processi cognitivi e le loro componenti, talora utilizzati in combinazione con tecniche di presentazione tachistoscopica e di ascolto dicotico. La ricerca di base e applicata utilizza comunque una combinazione di tutti questi approcci sia su soggetti patologici che sani. Fondamenti teorici, tecniche di indagine, applicazioni. Analisi del discorso e patologia del linguaggio. La riabilitazione neuropsicologica – Un’analisi basata sul metodo evidence-based medicine.

Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 27 nov 2018 alle 13:18. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. Please forward this error screen to ns60. Antichi libri rilegati ed usurati nella biblioteca del Merton College a Oxford. Un libro è costituito da un insieme di fogli, stampati oppure manoscritti, delle stesse dimensioni, rilegati insieme in un certo ordine e racchiusi da una copertina.