Il filo che brucia PDF

Roma – Forza Il filo che brucia PDF chiede chiarezza. E sulla legittima difesa invita il governo a trasformare le promesse in sostanza normativa.


Författare: Jeffery Deaver.

A Manhattan un autobus di linea è stato colpito da una scarica elettrica e ridotto a una carcassa di metallo incandescente. Non ci sono dubbi: è un attentato. Poco dopo il responsabile si fa vivo con una richiesta: una riduzione dei consumi elettrici che condannerebbe New York alla paralisi. Mentre Lincoln Rhyme segue la pista di un gruppo di ecoterroristi, gli incidenti letali si moltiplicano. la città precipita nel caos e la minaccia elettrica rivela il suo potenziale distruttivo. Prima di incastrare il colpevole, Rhyme dovrà affrontare i fantasmi del proprio passato. Evitando di lasciarci la pelle.

L’affondo viene portato da Mariastella Gelmini che in conferenza dei capigruppo brucia sul tempo la Lega e pone il tema dell’immediata calendarizzazione della proposta di legge di cui è prima firmataria. Sulla legittima difesa il governo è un coro polifonico stonato. Salvini auspica una nuova legge, Bonafede fa trapelare che non se ne parla perché a proteggere i cittadini deve essere lo Stato, Fraccaro, invece, sposa a denti stretti la linea leghista. La riforma della legittima difesa è nel «contratto» ma sulla sua urgenza ci sono posizioni diverse nel governo gialloverde. Sullo sfondo ci sono gli umori popolari di cui tenere conto, con l’aumento della voglia di sicurezza «fai da te». Da Forza Italia si alza un coro di voci in sostegno della proposta Gelmini. Basta alibi, è bene che Lega e M5s si adoperino perché si arrivi presto al voto in Aula» dice Mara Carfagna.

Il testo Gelmini è completo e, se c’è la volontà politica, può essere approvato in una settimana». Gregorio Fontana sottolinea l’assoluta necessità di non vedere più cittadini «sul banco degli imputati per aver difeso loro stessi e le loro famiglie». Una risposta, dai toni netti, arriva dai capigruppo leghisti. Questo governo nei prossimi mesi, non altri governi in tanti anni passati, restituirà il diritto alla legittima difesa. Questo è l’impegno che la Lega manterrà. Il resto sono chiacchiere» dichiarano Riccardo Molinari e Massimiliano Romeo.

Sullo sfondo Forza Italia inizia ad alzare la voce in vista della trattativa per le Comunali di Perugia del prossimo anno, un voto che precederà di 24 mesi le Regionali umbre. Forza Italia ha il sindaco di Perugia e la Lega il sindaco di Terni» ammonisce Catia Polidori. Romizi non ha bisogno di accordi per essere appoggiato dal centrodestra. La sostanza è che non si devono vedere persone per bene in galera e depredati dall ostato delle loro sostanze, solo perchè si è difeso, in casa sua, da criminali e delinquenti aggressivi e armati, loro si, mentre questi ultimi sono sempre graziati , quindi mai in galera, e ricevono pure risarcimenti a 5 cifre. Dite a Bonafede che se viene a farmi da guardia del corpo allora faccio a meno di comprare la pistola. Entro la fine del mese, altrimenti passo in armeria.