Il mondo è delle coraggiose PDF

Lo sfogo di Salvini con Conte: “Così non reggiamo” Dalla Tav alla Diciotti, fino al Venezuela: sempre più tensione tra Lega e Cinque Stelle. Dallo scontro il mondo è delle coraggiose PDF Tav al rischio “trappola” sulla Diciotti, passando per la divergenza di opinioni sul Venezuela e i malumori per la politica contro l’immigrazione clandestina. Così, racconta il Corriere, Matteo Salvini avrebbe chiamato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per sfogarsi e cercare un modo per smorzare i toni.


Författare: Katarina Michel.

Avvalendosi della sua lunga esperienza come ricercatrice e attingendo alla consistente pratica clinica accumulata negli ultimi anni, Katarina Michel spiega come accedere alla fonte del coraggio e della forza interiore che sono in ciascuno di noi, per superare ostacoli come la paura, il dubbio e il dispiacere. In breve ci insegna a farci carico della nostra vita. “Sii coraggiosa!”, questa è la chiave. Spesso reagiamo a ciò che la vita ci scodella nel piatto invece di scegliere quello che vogliamo davvero. Ci nascondiamo tra le pieghe della vita. Ma Katarina Michel ci spinge a uscire allo scoperto. Sembra proprio che sia giunta l’ora di leggere un libro come questo: la gente è alla ricerca di risposte ai cambiamenti sociali ed economici attuali e Il mondo è delle coraggiose offre alle donne il modo di trovare chiarezza interiore per per percorrere, con determinazione e fiducia in se stesse, la strada verso un nuovo futuro ricco di esperienze e di scelte autonome.

L’ultimo casus belli sembra essere la vicenda Diciotti che potrebbe portare il ministro dell’Interno alla sbarra. Il timore è che, sotto le pressioni di Di Battista, l’alleato Luigi Di Maio non riesca a smarcarsi dall’impronta giustizialista che da sempre contraddistingue il movimento. Salvini ai suoi, “Forse non hanno capito quali conseguenze avrebbe un voto contro il governo”. Pare che Salvini abbia parlato al telefono pure con Di Maio, chiedendogli di tenere a bada i suoi che con i loro attacchi mettono a rischio l’esecutivo. A partire da Di Battista: dire che non abbia ruoli a Palazzo Chigi non basta più.

Ora la Lega vuole una posizione chiara da parte dei grillini di governo. Con una presa di distanze da quelli di lotta. Salvini ha perfettamente ragione, ma lo deciderà lui quando sarà il momento di staccare la spina. E lo farà indipendemente dalle paturnie degli “azzurri” ormai forza insignificante nella politica attuale. La posizione dei grillini – giustizialista – è sempre stata nota. E credo che molti dei voti ottenuti si debbano proprio a questa rigidità. Ma Salvini ha ragione da vendere sottolineando che l’attacco è esclusivamente politico.

E’ la solita recita che va avanti quotidianamente da 8 mesi ed intanto il paese affonda. E’ bene che Salvini si smarchi per tempo, prima di essere marchiato indelebilmente per il reddito di citt. Alfa Sud la trascinerà a picco. Staccare la spina, crisi di governo. Fine di questo governo che e’ un’alleanza impossibile e innaturale! Di Battista, oltre ad essere nessuno al governo, dimostra una totale immaturità, classica da chi viene dai CENTRI SOCIALI,Sig. Perché il ministro Salvini è ovunque sommerso da folle calorose ed osannanti?

Dopo che ti sei immerso nella vasca da bagno e ti sei lavato con il bagnoschiuma “5Star” ti sei reso conto con che pezzi di marmellata ti sei messo? Di contro bisogna ammettere che chi ti poteva far piu’ che raddoppiare i voti, per cui resisti, stanno lavorando per tè! Salvini abbia ben compreso che i grillini stanno adoperando una strategia molto ambigua nei suoi confronti. Mirano ad indebolirlo il vista delle elezioni europee. Di Battista battitore libero, sembra non contare ma dissemina discredito tra i più plagiabli elettori. Questi momenti elettorali sono una rovina.