Il silenzio in psicoanalisi PDF

Philo è nata nel 2006 a Milano, raccogliendo l’eredità pluriennale di un movimento di pratiche filosofiche diffuso sull’intero il silenzio in psicoanalisi PDF nazionale e articolato in seminari permanenti territoriali. Philo promuove le pratiche filosofiche intese come l’insieme delle tecniche e delle attività culturali rivolte alla ricerca della saggezza, aperte al dialogo e alla reciproca fecondazione. Per conoscere la Scuola in analisi biografica a orientamento filosofico vedi il libro Philo.


Författare: .

Il silenzio è sempre presente in una seduta di analisi e i suoi effetti sono altrettanto decisivi di una parola effettivamente pronunciata. I tre importanti contributi post-freudiani (Theodor Reik, Sophie Morgenstern e Robert Fliess), gli scritti di analisti provenienti da diverse correnti di pensiero, lo spazio dedicato all’osservazione clinica, i principali estratti dalle opere di Freud e Lacan e una bibliografia esaustiva sull’argomento permettono al lettore di conoscere i progressi della ricerca relativa al silenzio, quel luogo che dà origine alla parola.

Chiara Mirabelli e Andrea Prandin, con saggi di C. Per conoscere la mitobiografia come viene proposta da Philo e in particolare dalla Scuola Mitobiografica vedi il libro Qual è il tuo mito? Susanna Fresko e Chiara Mirabelli con saggi di I. Sabof associazione professionale che riunisce gli analisti filosofi, legalmente riconosciuta ai sensi della legge n. 7 e 28 ottobre 2018, 3 e 17 febbraio 2019, ore 10. Quattro moduli all’anno di una giornata, per due anni, a numero chiuso. Con Daniela Bonelli Bassano, Sonia Giorgi, Nicole Janigro, Romano Màdera, Ivan Paterlini, Clementina Pavoni, Iolanda Stocchi.

Possibilità di iscrizione anche a un singolo anno. 8 incontri, un lunedì al mese da ottobre 2018 a giugno 2019 – ore 14. Ciclo di incontri con Laura Formenti, Andrea Prandin e Silvia Luraschi. Ciclo di 8 incontri 130 euro. Tre serate con Andrée Bella, Nicole Janigro, Simona Paglia, tra due sentimenti: l’invidia inconfessabile eppure possibile via di trasformazione, e la gratitudine, una delle espressioni più evidenti della capacità di amare.