In fondo, inutile PDF

Questa voce o sezione sugli argomenti filantropi e imprenditori statunitensi non in fondo, inutile PDF le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Influente capitalista e industriale statunitense di origini ebraiche, fu il riformatore mondiale dell’industria petrolifera e la portò a una espansione senza precedenti: in questo settore fondò la Standard Oil, una delle più grandi compagnie di sempre. Fu anche un filantropo: al suo ritiro definitivo dagli affari donò gran parte del patrimonio in beneficenza e ai suoi familiari, tenendo per sé 20 milioni di dollari e donando all’incirca 540 milioni di dollari prima della sua morte. John Davison è il secondo figlio di William Avery Rockefeller e Eliza Davison.


Författare: Manlio Aliberti.

Versi asciutti volti al passato, con un taglio esistenziale e generazionale: la forza emotiva di un viaggio, un viaggio perfettamente inutile. Ma non era Wilde che diceva “l’arte è perfettamente inutile”?

A Cleveland frequentò la Central High School e si iscrisse anche alle Erie Street Baptist Church, di cui a ventuno anni divenne amministratore fiduciario. Nel 1855 finì la scuola e si iscrisse a un corso di affari al Folsom Mercantile College. Lo stesso argomento in dettaglio: Standard Oil. Fondò un Partenariato con Andrews e successivamente assieme a questi, a Henry Flager e Stephen Harkness fondò la Standard Oil.

Con questo sistema la Standard Oil acquisì gradualmente il controllo della produzione e raffinazione di petrolio negli Stati Uniti. Tuttavia, a causa della legislazione presente nei vari Stati della federazione, una società aveva grossi problemi nel gestire attività al di fuori dello Stato in cui essa veniva costituita. Nel 1896 il cinquantasettenne Rockefeller decise di ritirarsi dalla gestione delle sue attività a causa del suo stato di salute, lasciandole agli amministratori e al figlio John Davison Rockefeller Jr. Fu così che nacquero trentaquattro compagnie separate.

Rockefeller rimase azionista di tutte queste compagnie con quote di minoranza. Morì all’età di novantasette anni e fu sepolto a Cleveland. I suoi discendenti hanno continuato a occupare importanti posizioni nel mondo degli affari e della politica. Suo figlio e principale erede John Davison Rockefeller Jr. A inizio del XX secolo la famiglia Rockefeller era il maggiore proprietario, fra l’altro, di miniere di carbone nel Colorado. A partire dal 1910 circa queste furono teatro di grandi lotte sindacali da parte dei minatori.

Il suo nome ha ispirato quello di Rockerduck, personaggio Disney, acerrimo rivale di Paperon de’ Paperoni. Il Guinness dei primati lo ha definito come singolo uomo più ricco di tutti i tempi. URL consultato il 25 maggio 2015. Fabio Galvano, È morto Nelson Rockefeller il Kennedy dei Repubblicani, La Stampa, 28 gennaio 1979. URL consultato il 19 agosto 2017. Klein il patrimonio consolidato di Rockefeller, comprendendo le donazioni e i lasciti, ammontava al momento della successione all’incredibile cifra di 2.

Standard Oil Stock Now Largely In Hands Of Son, Daughters And Foundations, The New York Times, 16 agosto 1921, p. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 17 feb 2019 alle 13:23. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. District of Columbia, in sigla D. Nel 1973 le richieste per una maggiore democrazia nel distretto portarono all’approvazione del District of Columbia Home Rule Act, la legge che soppresse il triumvirato e affidò l’amministrazione cittadina a un sindaco eletto dal popolo, il Mayor, e a un Consiglio comunale, il Council of the District. Quando i primi europei arrivarono vicino alle rive del fiume Anacostia, intorno al XVII secolo, la zona era abitata da una popolazione chiamata Nacotchtank, che parlava la lingua degli Algonchini.

In un suo scritto, pubblicato il 23 gennaio 1788, James Madison sostenne che il nuovo governo federale necessitasse di autorità su di una capitale nazionale per il suo mantenimento e per la sicurezza. Stati particolari, e l’accettazione del Congresso, divenga sede del governo degli Stati Uniti”. Due insediamenti preesistenti sono stati inclusi nel territorio: il Porto di Georgetown, nel Maryland, fondato nel 1751 e la città di Alexandria, in Virginia, fondata nel 1749. La nuova “città federale” è stata poi edificata sulla riva nord del Potomac, a est di Georgetown. Il 9 settembre 1791, i tre commissari incaricati di provvedere alla costruzione della capitale, scelsero il nome in onore del presidente Washington. Il distretto federale è stato chiamato Columbia, che era un nome poetico per gli Stati Uniti in uso comune in quel momento. Il Congresso approvò la legge organica del 1801, che ufficialmente organizza il Distretto e pone tutto il territorio sotto il controllo esclusivo del governo federale.

Inoltre, l’area non incorporata all’interno del Distretto venne organizzata in due contee: la contea di Washington ad est del Potomac e la Contea di Alessandria ad ovest. Tra il 24 e il 25 agosto 1814, in un raid conosciuto come “incendio di Washington”, le forze britanniche invasero la capitale durante la guerra del 1812. Il Campidoglio, la sede del Tesoro e la Casa Bianca furono bruciati durante l’attacco. Nel 1830, il territorio di Alexandria, a sud del distretto, andò in declino economico, ciò in parte per causa della trascuratezza del Congresso. Il legislatore statale votò, nel febbraio 1846, di accettare il ritorno delle terre a Alexandria e il 9 luglio 1846, il Congresso accettò di restituire tutto il territorio che era stato ceduto dalla Virginia. Pertanto, l’attuale area del Distretto consiste solo del terreno donato dal Maryland.

Lo stesso argomento in dettaglio: Washington nella guerra di secessione americana. Lo scoppio della guerra civile americana nel 1861 portò alla notevole crescita della popolazione per via dell’espansione del governo federale e un grande afflusso di schiavi liberati. Nonostante la crescita della città, Washington presentava ancora strade sterrate e mancava di servizi igienico-sanitari di base. Il Congresso approvò l’Organic Act of 1871, che abrogò i singoli statuti delle città di Washington e Georgetown, e creò un nuovo governo del territorio per l’intero distretto di Columbia. Il primo sistema di tram della città entrò in servizio nel 1888 e stimolò la crescita delle aree del Distretto più periferiche.