Insegnare le competenze PDF

Le interazioni sociali, verbali e non verbali, sono sempre regolate da norme culturali, per lo più implicite, il cui rispetto costituisce insegnare le competenze PDF presupposto di una comunicazione efficace. La competenza pragmatica interculturale studia queste norme e come esse condizionano i comportamenti comunicativi.


Författare: Maria Grazia Accorsi.

Competenza è una parola chiave del sistema educativo, nell’accezione di ‘capacità di mobilitare le proprie conoscenze, abilità e altre risorse personali e sociali per affrontare problemi di studio, di lavoro, di vita’. Il volume vuole accompagnare i docenti della scuola secondaria nella realizzazione di curricoli basati su competenze: dall’interpretazione dei ‘risultati di apprendimento’ alla progettazione dei percorsi, alla realizzazione di didattiche attive, alla valutazione e certificazione, ai necessari adeguamenti organizzativi. Le proposte sono ancorate alle esperienze dell’autrice, sia nella collaborazione con istituzioni nazionali per l’innovazione dei sistemi, sia nel lavoro di accompagnamento dei docenti nella formazione, nella ricerca didattica, nella produzione di documenti. È un testo per fare, per collaborare nei team professionali, per la pratica nei contesti reali; ma nello stesso tempo per ancorare il proprio lavoro sia ai paradigmi condivisi in Europa, sia ai processi di riordino che dal 2007 ad oggi hanno interessato l’istruzione secondaria, fino alle nuove ‘Indicazioni nazionali’ per il curricolo del primo ciclo dell’istruzione del 2012. Una opera agile, ma documentata, in grado di sostenere anche chi intende prepararsi seriamente alle prove di concorso. Maria Grazia Accorsi titolare Studio Accorsi, consulente in materia di riforme istituzionali e innovazione dei sistemi educativi, basate su standard, certificazione e crediti.

In questa prospettiva assume senso considerare la motivazione ad apprendere come l’altra faccia della motivazione ad insegnare. La sfida che attende ogni studente, ma che ancora di più sollecita lo studente straniero, è quella di imparare a operare mediazioni in contesti di nuove alfabetizzazioni. I nuovi contesti di apprendimento richiedono, da una parte, un esame attento delle potenzialita’ e criticita’ degli apprendimenti informali che avvengono fuori dalla classe, e dall’altra, una presa in carico delle alfabetizzazioni, multimediali e sociali, attivate dai nuovi mezzi di informazione e comunicazione. La gestione delle differenze individuali implica un’interazione costante tra stili di apprendimento, strategie e “compiti”, nel quadro di un clima di classe centrato sulla mediazione e la condivisione. Molte dimensioni culturali condizionano i modi in cui vengono elaborate le informazioni e i modi in cui si struttura la comunicazione in una cultura e negli scambi tra culture. Portfolio è una raccolta di attività e di strumenti che aiutano gli studenti a documentare e valutare i modi personali in cui imparano e come questi si sviluppano e cambiano nel tempo.

Lo scopo è di rendere studenti e insegnanti più consapevoli di aspetti basilari quali gli stili cognitivi, le motivazioni, gli atteggiamenti e le strategie di apprendimento. La presenza di più lingue straniere e di più lingue materne in classi sempre più multietniche ha importanti implicazioni per tutte le lingue insegnate, compresa la lingua italiana. Il modo più semplice di dare l’impressione di avere un buon accento o di non avere alcun accento straniero è di tenere in bocca una pipa spenta, borbottare tra i denti e finire tutte le frasi con la domanda “vero? Gli altri non capiranno un gran che, ma ci sono abituati e ne trarranno un’eccellente impressione. La cosa che più mi meraviglia è che malgrado tutta la matematica che ho imparato a scuola, io abbia potuto conservare l’amore per la matematica. Il buon insegnamento non riguarda le tecniche.

Ho chiesto a vari studenti di descrivermi i loro bravi insegnanti. Alcuni mi hanno descritto persone che fanno sempre lezione, altri persone che non fanno altro che monitorare il lavoro di gruppo, altri ancora persone che fanno tutto ciò che si può fare tra l’una e l’altra modalità. Questa voce o sezione sull’argomento diritto è ritenuta da controllare. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento. Questa voce o sezione sull’argomento diritto ha un’ottica geopolitica limitata. Contribuisci ad ampliarla o proponi le modifiche in discussione. Le competenze chiave sono una combinazione di conoscenze, abilità e attitudini che permettono di adattarsi ai costanti cambiamenti della società.

Inoltre l’importanza dei documenti prodotti dall’Unione Europea sta anche nel tentativo di fornire un’unità pedagogica al sistema scolastico europeo. Agire in modo autonomo: questa capacità consiste nella creazione di un’identità personale per dare alla propria vita un significato, riuscire a esercitare un’autonomia relativa, nel senso di saper decidere, scegliere e agire in un contesto dato. In generale comunque per agire in autonomia e necessaria una propensione al futuro per capire il proprio ambiente e le dinamiche socio culturali in cui si e inseriti. Utilizzo di strumenti in modo interattivo: gli strumenti qui intesi sono cognitivi, come ad asempio la lingua, sociali e fisici.