Intorno a Lorenzo Monaco PDF

Probabilmente egli nasce a Firenze e non a Siena, come creduto fino a qualche tempo fa. Non si conosce nulla della sua vita giovanile, ma di certo fu fiorentino per formazione. Formato nell’estrema tradizione giottesca per lui ebbero grande importanza l’opera di Spinello Aretino e intorno a Lorenzo Monaco PDF Agnolo Gaddi.


Författare: .

Il volume pubblica gli atti dell’importante convegno di studi che si svolse due anni fa in tre sedi separate sul comune tema della pittura tardogotica in Italia. In questo primo volume illustri storici dell’arte hanno studiato approfonditamente il periodo e l’ambiente di Lorenzo Monaco e, solo per fare un esempio, i numerosi legami con la lussureggiante arte spagnola, importata attraverso i pennelli di Gherardo Starnina. Preziosi polittici a fondo oro, pagine miniate, scultura d’oreficeria offrono assaggi di una sontuosa arte come quella che segnò la fine del Trecento e i primi del Quattrocento. Dalla Germania, dalla Francia, dalla Spagna e naturalmente dall’Italia giungono dunque superbi esempi di produzione artistica in diversi campi, offrendo un panorama quanto mai esaustivo e aggiornato dei contesti culturali nei quali poterono svilupparsi grandi ingegni artistici.

Nel 1390 entrò come novizio nel monastero fiorentino camaldolese di Santa Maria degli Angeli, dove prese i voti nel 1391. Le numerosissime commissioni lo portavano a richiedere dispense per poter uscire dal monastero, regolarmente concesse dai suoi superiori, ma Lorenzo non dimenticò mai il suo status monacale. Nella fase della sua ultima produzione egli si trovava ormai a diretto confronto con le novità di Masaccio e Brunelleschi, ma sebbene egli sapesse aggiornare il suo stile ad alcune innovazioni, specialmente riguardo a una rappresentazione più verosimile dello spazio, rimase sempre fedele al proprio stile personale, senza svolte radicali. Molto vasta fu la sua produzione anche in miniatura, dove raggiunse risultati di grande valore sia sul piano creativo che formale.

Molti codici da lui miniati sono conservati alla Biblioteca Medicea Laurenziana. Le sue opere sono sparse nei musei di tutto il mondo, con una particolare concentrazione alla Galleria dell’Accademia di Firenze ed alla National Gallery di Londra. 9 maggio – 24 settembre 2006, Lorenzo Monaco dalla tradizione giottesca al Rinascimento, Firenze, Galleria dell’Accademia. Osvald Sirén, Don Lorenzo Monaco, Heitz, Strasburgo 1905.

Georg Pudelko, The stylistic development of Lorenzo Monaco. 1, in “The Burlington Magazine”, 73, 1938, pp. 2, in “The Burlington Magazine”, 74, 1939, pp. Luciano Bellosi, Lorenzo Monaco, collana i maestri del colore n. Dalla tradizione giottesca al Rinascimento, catalogo della mostra a cura di A. Bent, Monastic art in Lorenzo Monaco’s Florence. Painting and patronage in Santa Maria degli Angeli, 1300-1415, Lewiston, The Edwin Mellen Press, 2006.