Islanda. Con mappa PDF

Questa voce o islanda. Con mappa PDF sull’argomento strade non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. L’obbligo di tenere la stessa mano durante la circolazione stradale permette ai veicoli che viaggiano in direzioni opposte lungo una strada di non ostacolarsi allorquando si sfilino lungo il percorso. La maggior parte degli stati mondiali ha oggi adottato la guida a destra, sebbene fino alla fine del XIX secolo questa scelta fosse largamente minoritaria.


Författare: Sabine Barth.

10 approfondimenti per saperne di più. Hallgrimskirkja: il simbolo bianco di Reykjavik. L’assemblea degli uomini liberi a thingvellir. Energia dal sottosuolo: la nuova centrale di Hellisheioi. Vendetta, tremenda vendetta: nella terra della saga di Njàll. Escursioni nel Parco dello Skaftafell: un’oasi verde nel ghiaccio Dimmuborgir: bellezze vulcaniche nel Myvatn. Hólar: centro ippico e sede episcopale. Il boom delle aringhe: Djùpavik. Un’escursione nel parco nazionale Snaefellsjökull. Poeta e politico: Snorri Sturluson a Reykholt. Il tascabile per chi viaggia di testa propria. Itinerari, escursioni, attività, consigli gastronomici e indirizzi sicuri corredati da un ritratto attuale del paese.

Nel 1722 il traffico sul London Bridge era diventato così intenso che il sindaco decretò che tutti i veicoli che da Southwark entravano in città tenessero il lato ovest del ponte e tutti i veicoli che uscivano dalla città tenessero il lato est. Questa ordinanza è stata identificata come una delle possibili origine della regola inglese di guidare tenendo la sinistra. Nel XVII secolo, con la comparsa delle prime carrozze, questa consuetudine restò in vigore obbligando così i pedoni, solitamente poveri che non possedevano una carrozza, a camminare sulla destra per non essere travolti. Tuttavia sussistono anche motivazioni tecniche non trascurabili e spinte da necessità prettamente pratiche. Nell’epoca delle carrozze, tenere la sinistra nelle strade a due sensi di marcia faceva sì che il cocchiere, che solitamente teneva la frusta con la mano destra verso il centro tra le due corsie, avesse meno probabilità di colpire i pedoni che transitavano ai lati delle strade. Con l’avvento delle prime automobili emersero nuove motivazioni.

I primi esemplari di automobile avevano il freno a mano all’esterno, sul predellino del lato destro della vettura, per essere stretto dalla mano destra con più forza e quindi il volante si trovava a destra dell’abitacolo. In Italia si teneva a volte la sinistra e a volte la destra. Nonostante il senso di marcia a destra, vennero prodotti alcuni modelli in serie di camion con guida a destra. Un cartello sulla Great Ocean Road, in Australia, che ricorda agli stranieri di mantenere la sinistra.

In Russia, nonostante sia stabilito che la mano da tenere sia quella destra, capita spesso di trovare veicoli con la guida a destra. Questi veicoli sono importati direttamente dal Giappone senza effettuare omologazioni, fino al 2015 non necessarie. Viceversa nel Regno Unito tutte le vetture statunitensi, comprese le ingombranti Limousine che circolano nel centro di Londra, hanno la guida a sinistra. L’Impero britannico aveva adottato per primo in tutti i suoi territori il senso di marcia sulla sinistra.

In Birmania il senso di marcia fu sulla sinistra fino al 1970, quando il dittatore Ne Win lo cambiò sulla destra in seguito a una predizione di un indovino. La Namibia, colonia tedesca dal 1884 fino alla prima guerra mondiale, aveva la guida a destra ma passò a quella a sinistra in seguito all’occupazione britannica. Più recentemente, per la precisione il 7 settembre 2009, le isole Samoa hanno cambiato il senso di marcia da destra a sinistra, adeguandosi a quello delle vicine Australia e Nuova Zelanda. Quando l’Italia si buttò a destra, la Repubblica. Brian Lucas, Which side of the road do they drive on? URL consultato il 25 agosto 2009.