Italia multinazionale 2008. Le partecipazioni italiane all’estero ed estere in Italia PDF

Con l’acquisizione, nel febbraio 2006, di Snamprogetti da parte della Saipem, azienda precedentemente controllata dall’Eni, quest’ultima costituisce un nuovo leader mondiale nei servizi petroliferi per le attività italia multinazionale 2008. Le partecipazioni italiane all’estero ed estere in Italia PDF e onshore. Saipem è a sua volta quotata in borsa. Il 29 maggio 2008 Eni ha annunciato l’acquisizione della maggioranza azionaria della società belga Distrigas S.


Författare: Sergio Mariotti.

Il Rapporto “Italia Multinazionale”, promosso dall’ICE e realizzato con cadenza annuale da Politecnico di Milano e R&P, fornisce lo scenario dell’internazionalizzazione delle imprese italiane, tramite investimenti diretti esteri. La banca dati Reprint, su cui si fonda l’analisi, censisce le partecipazioni di imprese italiane all’estero ed estere in Italia, misurandone la numerosità, la consistenza economica, gli orientamenti geografici e settoriali. L’indagine riguarda, oltre ai diversi settori dell’industria manifatturiera, le Utilities, le costruzioni, il commercio, le comunicazioni e gli altri servizi professionali. Il carattere unico dei dati e delle informazioni contenute nel Rapporto ne fanno uno strumento di lavoro essenziale per le imprese, gli operatori e gli studiosi coinvolti nelle tematiche e nei problemi dell’economia internazionale e delle imprese multinazionali.

FTSE MIB della Borsa di Milano. 1991: scioglimento di Enimont e acquisizione di tutti gli stabilimenti chimici Montedison. Enrico Mattei fu contemporaneamente presidente dell’ENI e delle principali società controllate. I primi anni di vita dell’ENI furono contraddistinti da grande attivismo a tutti i livelli del ciclo degli idrocarburi. Ravenna, che andò a intaccare il monopolio della Montecatini nei fertilizzanti.