L’alcol e le sostanze stupefacenti negli ambienti di lavoro PDF

Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non l’alcol e le sostanze stupefacenti negli ambienti di lavoro PDF né didattico. L’uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze. La sigla è un’abbreviazione del nome tedesco del composto, Lysergsäurediethylamid.


Författare: Sage Servizi.

Una dose di appena 25 μg può causare minime alterazioni della percezione e dell’umore per più di 10 ore. Tipicamente non causa “allucinazioni” in senso proprio ma amplificazioni dei sensi, delle emozioni, cambiamenti nella percezione di sé, dell’ambiente e della realtà, esperienze mistiche e spirituali. L’LSD è stato sintetizzato per la prima volta il 16 novembre 1938 nei Laboratori Sandoz di Basilea dal chimico svizzero Albert Hofmann. L’acido lisergico è un composto presente nell’ergot, un fungo parassita della segale. A causa delle caratteristiche escrescenze, che questo fungo forma, ha portato a definire le piante di segale, che da esso vengono colpite, segale cornuta. Le proprietà psichedeliche dell’LSD non vennero però riconosciute fino al 1943, quando a Hofmann cadde involontariamente qualche goccia della sostanza sulla mano che, traspirando, gli provocò forti giramenti di testa e allucinazioni.

LSD in modo da testarne più chiaramente gli effetti. Lo scienziato riportò tali osservazioni ai colleghi della compagnia che a breve ne ipotizzarono ampi utilizzi in ambito psichiatrico tant’è che venne istituito un gruppo di ricerca volto a testare gli effetti sui mammiferi con diversi dosaggi del composto. Durante gli anni ’50 l’LSD cominciò a diventare popolare in alcuni circoli a scopo ricreativo per poi esplodere con la cultura hippie, di cui fu manifesto e principale motore. Solo negli ultimi anni, su pressione del mondo accademico, è ripresa la ricerca scientifica sulla sostanza che con l’ausilio dei moderni mezzi delle neuroscienze sta riconfermando i potenziali terapeutici nel trattamento di diverse patologie psichiatriche e indagando i meccanismi alla base della particolare esperienza indotta da essa. Tuttavia non sono stati ancora condotti studi rigorosi volti a confermare tali osservazioni.

Il 16 novembre 1938, il dottor Albert Hofmann sintetizza per la prima volta l’LSD-25. La sostanza rimane nei laboratori della Sandoz per cinque anni. Tuttavia Hofmann, convinto che la sostanza non fosse stata studiata a fondo, decide di sintetizzarla di nuovo. Il 16 aprile 1943 Hofmann entra in contatto per errore con una piccola quantità della sostanza durante la sintesi.

Tre giorni dopo, il 19 aprile, noto come “giorno della bicicletta”, Hofmann assume intenzionalmente 250 µg di LSD, da lui considerato il dosaggio minimo efficace, sbagliando la stima di un ordine di grandezza e provocandosi un’esperienza molto più potente di quanto aveva previsto. Successivamente al test, Hofmann si dedica quasi integralmente allo studio della sostanza. Nel 1953 viene aperta in Inghilterra dal dott. Ronald Sandison la prima clinica di psicoterapia con LSD. Tra il 1955 e il 1959 intellettuali di spicco quali lo scrittore Aldous Huxley, lo psicoterapeuta e docente di Harvard Timothy Leary e l’esponente della controcultura Allen Ginsberg sperimentano l’LSD. Nella prima metà degli anni sessanta, col diffondersi della cultura beat, l’LSD si diffonde anche fuori dai circuiti medici e “alternativi”. Il Congresso americano approva una legge che rende l’LSD un farmaco vietato fuori dal mondo della ricerca e della psicoterapia.

Nel 1963 Timothy Leary e un altro professore universitario, Richard Alpert, vengono licenziati da Harvard a causa dei ripetuti esperimenti di massa con LSD. Nel 1966 Leary fonda la Lega dello Sviluppo Spirituale, una sorta di ashram che usa l’LSD come sacramento. Nel 1979 Albert Hofmann pubblica il celebre libro LSD: il mio bambino difficile. Nel 2006 a Basilea, in occasione del centesimo compleanno di Hofmann, si tiene il primo congresso multidisciplinare sull’LSD. Nel convegno Hofmann affermò: “Come sospeso in un sogno, con gli occhi chiusi perché trovavo la luce del sole troppo abbagliante, ho sperimentato un flusso ininterrotto di immagini fantastiche, forme meravigliose con giochi caleidoscopici di colori straordinariamente intensi”.

Nel gennaio 2009, in Svizzera, viene avviata una sperimentazione dell’LSD su persone gravemente malate di cancro. Contro il panico e l’angoscia del confronto con la morte”, spiega Rosanna Cerbo, neurologa e terapista del dolore dell’università “La Sapienza” di Roma. Nel 2017 la Norvegia è il primo paese a depenalizzare specificamente l’LSD valutandolo “a scarso potenziale tossico ed elevato potenziale terapeutico”. L’LSD viene generalmente assunto ingerendo i blotter. L’LSD è prodotto sotto forma di cristalli e mischiato con eccipienti o diluito. L’LSD è, in rapporto al peso, uno degli stupefacenti più potenti tra quelli conosciuti.