L’altro pianoforte PDF

Questa voce o sezione sull’argomento strumenti musicali non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Un pianoforte preparato è un pianoforte il cui l’altro pianoforte PDF è stato modificato inserendo vari oggetti tra le sue corde. L’idea di cambiare il timbro di uno strumento mediante l’uso di oggetti esterni è stata applicata ad altri strumenti oltre al pianoforte: si veda ad esempio la chitarra preparata. Nei pezzi per piano preparato si inseriscono tra le corde del pianoforte svariati oggetti, in modo che l’esecutore produca suoni che non sono del tutto volontari.


Författare: Carlotta Ferrari.

Preparato, rivoltato, ricostruito, il pianoforte è tuttavia sempre un pianoforte. L’essenza della musica, ad un certo punto della storia, è manipolata e rimessa in discussione. Ma non negata. Perché negando l’essenza stessa del pianoforte non si fa che fornirsi un alibi per scrivere musica brutta. Il che non gioverebbe a nessuno, e non è certo di musica brutta che parla questo libro. Forse di musica “altra”.

Si generano suoni che suggeriscono il suono prodotto da un’orchestra di percussioni. Il compositore statunitense Richard Bunger ha scritto un libro, The Well-Prepared Piano, in cui spiega come John Cage prepari i suoi pianoforti e anche quali pianoforti siano adatti poiché la lunghezza delle corde cambia in base alle diverse case produttrici. Alla fine della seconda guerra mondiale il panorama compositivo si animò spinto da una forza innovativa che tendeva a stravolgere ogni regola o forma fino allora seguita. L’avanguardia e la sperimentazione divennero i caratteri distintivi di questo periodo. I musicisti volevano cercare e percorrere nuove strade alla ricerca di nuove possibilità espressive e comunicative allargando lo spazio sonoro molto al di là di quello occupato dagli strumenti tradizionali.

I primi esperimenti di piano preparato risalgono ad Erik Satie, che nell’opera Le Piège de Méduse. I Beach Boys, nelle registrazioni di Love to Say Dada e Cool, Cool Water, hanno fatto uso di pianoforte con le corde legate. Denman Maroney ha suonato con quello che lui ha chiamato hyperpiano, che include fermarsi, scivolare, curvarsi, pizzicare, picchiare e strimpellare le corde con barre di bronzo, palle di alluminio, blocchetti di gomma, scatole di plastica e altri oggetti casalinghi. Nelle sue composizioni per le sale da concerto, dal 2009 ad oggi, ha spesso utilizzato il piano preparato. La canzone dei Noah and the Whale Our Window usa il piano preparato con viti, palle da ping pong e stuzzicadenti. Tori Amos suona un piano preparato nel suo brano Bells for Her. Musica per pianoforte negli Stati Uniti.

Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 14 set 2017 alle 14:00. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. Il pianoforte è uno strumento musicale a corde percosse mediante martelletti azionati da una tastiera. La tastiera è solitamente composta da 88 tasti, 52 di colore bianco e 36 di colore nero. I tasti bianchi rappresentano le note: do, re, mi, fa, sol, la, si.