L’onore di Dell’Utri PDF

Era noto come Il Falco per l’onore di Dell’Utri PDF della sua freddezza e della sua arguzia, ma amava farsi chiamare anche Principe di Villagrazia, malgrado non vantasse alcun titolo nobiliare. Dagli amici di Buccinasco era chiamato Il Maino. Stefano Bontate era figlio di Francesco Paolo Bontate, l’autorevole capo della cosca mafiosa di Santa Maria di Gesù, meglio noto come “don Paolino Bontà”.


Författare: Procura della Repubblica di Palermo. Direzion….

I legami tra Dell’Utri e cosa nostra nel testo integrale del Pubblico ministero allegato alla richiesta di invio a giudizio per concorso esterno in associazione mafiosa.

Sposò Margherita Teresi, proveniente dall’alta borghesia siciliana, e instaurò saldi rapporti con personalità influenti come il conte Cassina, il principe Vanni Calvello di San Vincenzo e Marianello Gutierrez Spatafora. A Palermo frequenta con la moglie i salotti borghesi più ambiti, che lo accolgono come un uomo ricco e di piacevole conversazione. Don Stefano diventerà presto il principale esponente e leader del gruppo. Crea, inoltre, un articolato sistema di potere che si avvale di un grande numero di prestanome e di società di comodo che vincono con facilità tutti gli appalti pubblici nel campo dell’edilizia e della relativa speculazione, e delle attività commerciali, col conseguente riciclaggio di denaro sporco incassato dai mafiosi e successivamente “lavato” per tornare ripulito nelle loro tasche. L’errore di sottovalutare Riina gli sarebbe stato fatale. Al polso l’orologio Vacheron Constantin e tra la camicia e i pantaloni una raffinata 7. La bara di Stefano venne esposta nella villa di famiglia.

I funerali si svolsero nella chiesa della borgata della Guadagna. La morte di Bontate restò indifferente a numerosi giornali. Il suo nome però sarebbe riemerso durante il maxiprocesso alla mafia, dove rivestì un ruolo cruciale per numerose indagini e dichiarazioni. Il patrimonio accumulato da Bontate nella sua vita fu enorme: circa 10.

Di questa gigantesca massa monetaria non si è mai trovato nulla più che qualche traccia, come ad esempio una valigia di 500. 000 dollari in arrivo da New York per amici di Bontate. Giovanni Bontate: fratello di Stefano Bontate, esercitava a Palermo la professione di avvocato. Francesco Paolo Bontate: figlio di Stefano Bontate. Viene arrestato nel 2003 per traffico di droga e condannato a 8 anni. Nel 2007 ottenne gli arresti domiciliari in virtù del buon percorso universitario intrapreso.