La Meta PDF

Le informazioni riportate non sono consigli medici e la Meta PDF non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.


Författare: Alessandro Mastroddi.

Questa voce o sezione sugli argomenti procedure mediche e chirurgia non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. La laringectomia è un intervento chirurgico che consiste nella asportazione della laringe o di parte di essa. L’emilaringectomia classica non è attualmente più eseguita in quanto considerata oncologicamente non radicale, ovvero non in grado di guarire il paziente. Endoscopicamente può essere eseguita una microchirurgia laringea utilizzando il laser CO2.

Le laringectomie parziali sono un gruppo di interventi chirurgici indicati negli stadi non avanzati del tumore laringeo, in genere quando è coinvolta una sola corda vocale. Scopo di tali interventi è assicurare la radicalità oncologica pur consentendo ai pazienti un’elevata qualità di vita. Il tono della voce del paziente si modifica necessariamente, in quanto manca una corda vocale, e la vibrazione fondamentale viene assicurata dalla mucosa dell’aritenoide residua. La laringectomia sopraglottica è una tipo di laringectomia parziale indicata nel trattamento di alcuni tumori sopraglottici ai primi stadi, quindi senza il coinvolgimento delle corde vocali. Sono rimossi l’osso ioide, l’epiglottide e le corde vocali false.

Il principale vantaggio di questa operazione è la preservazione della voce, anche se la sua qualità può cambiare. La laringectomia totale è eseguita per tumori estesi o per tumori persistenti o recidivi, e in caso di insuccesso della radioterapia. Nella laringectomia totale viene asportata l’intera laringe, inclusi l’osso ioide, l’epiglottide, la cartilagine tiroidea e due o tre anelli tracheali. La laringectomia totale richiede una tracheostomia permanente, perché la laringe non è più presente ed è quindi necessario separare le vie aeree e digestive. Il paziente perderà completamente la voce, ma avrà una deglutizione normale. La prima laringectomia totale fu realizzata nel 1873 da Theodor Billroth. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 27 nov 2018 alle 14:19.

Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. La metà oscura è un romanzo horror scritto da Stephen King e pubblicato nel 1989. King scelse di usare l’idea di uno scrittore con un alter ego per scrivere il romanzo. Thad Beaumont vive in una piccola cittadina del Maine, Ludlow. Questa non è, in ogni caso, la fine di Stark che nelle settimane successive resuscita dalla sua falsa tomba ed uccide, orribilmente, chiunque ritenga responsabile della propria “morte”.

I blackout di Thad gli permettono di scoprire che lui e Stark condividono un legame mentale. Inizia a trovare note di Stark scritte di proprio pugno. Questi appunti informano Thad sulle attività correnti di Stark. Osservando i propri figli, Thad nota che i gemelli hanno lo stesso legame che ha appena scoperto di possedere.

Sono in grado di sentire il dolore provato dall’altro ed a volte sembra che possano leggersi nella mente. Pangborn, alla fine, scopre che Thad ha un gemello. Questo gemello non è mai nato ed è stato “assorbito” da Thad durante la gravidanza ed infine rimosso dalla testa quando lo scrittore era solo un bambino. Soffrì di molte emicranie che vennero addebitate ad un tumore. King scrisse molte storie sotto lo pseudonimo di Richard Bachman negli anni settanta.