Lavori elettrici. Guida secondo la norma CEI 11/27 PDF

La procedura è altresì soggetta agli adempimenti di cui al novellato art. 19 della legge 7 agosto 1990, n. 9, commi 4 e 5 della L. 2009 e dalla legge 30 lavori elettrici. Guida secondo la norma CEI 11/27 PDF 2010, n.


Författare: Brunello Camparada.

A – C- D” del  d. Camera di Commercio competente per territorio l’attestato conseguito al termine del percorso formativo. FER conseguito il —— con scadenza triennale – macrotipologia————. A tal proposito, si precisa che, nell’eventualità in cui la dicitura suddetta non possa essere inserita nel riquadro “abilitazioni alle imprese”, la stessa deve necessariamente essere riportata nelle note della distinta.

La gestione del registro è affidata alle Camere di commercio capoluogo di regione e di provincia autonoma. Normativa di riferimento: Decreto del Presidente della Repubblica n. 2006 in materia di gas fluorurati a effetto serra” pubblicato sulla G. 37: riordino delle disposizioni in materia di attività di impiantistica Dal 27 marzo 2008 è in vigore il Decreto 22 gennaio 2008, n. La dichiarazione deve essere rilasciata in originale e duplice copia.

Anche il committente può provvedere al deposito. Allegati: ove previsto, il progetto, la relazione contenente la tipologia dei materiali impiegati, il certificato di collaudo, ecc. 46 ed effettuando un versamento di euro 10,00 sul ccp n. 330258 intestato alla Camera di commercio o direttamente presso i nostri sportelli polifunzionali all’atto del rilascio della ricevuta di consegna.

L’impresa installatrice è tenuta a depositare le dichiarazioni di conformità presso lo sportello unico per l’edilizia del Comune ove ha sede l’impianto, entro 30 giorni dalla conclusione dei lavori. Per ulteriori informazioni contattare direttamente il comune di competenza. La valutazione dei requisiti tecnico professionali resta di competenza della Camera di Commercio, pertanto la raccolta è da ritenersi a titolo puramente esemplificativo e non vincolante. Sanzioni amministrative La violazione della legge 5 marzo 1990, n. 46 da parte delle imprese installatrici comporta l’accertamento di una sanzione amministrativa a carico di ogni legale rappresentante da Euro 516,00 a Euro 5.