Lea e Rachele. Le sorelle rivali PDF

Antichi libri rilegati ed usurati nella biblioteca del Merton College a Oxford. Un libro è costituito da un insieme di lea e Rachele. Le sorelle rivali PDF, stampati oppure manoscritti, delle stesse dimensioni, rilegati insieme in un certo ordine e racchiusi da una copertina.


Författare: Antonella Anghinoni.

Terzo libro della nuova collana I petali dedicata ai bambini del secondo ciclo della scuola primaria, che racconta la Storia della salvezza, attraverso gli occhi delle madri del popolo ebreo. Ogni libro racconta la vita intera di una matriarca: Sara, Rebecca, Lea e Rachele, Myriam, Deborah, Rut, Hannah, Abigail, Betsabea ed Ester. Nel presente libro si raccontano le vicende di Lea e Rachele, mogli di Giacobbe, sorelle rivali, madri di coloro che diverranno i capi delle 12 tribù di Giacobbe. Per colpa dell’avidità del padre Labano, che desidera tenere il più a lungo possibile presso di sé Giacobbe, Rachele non andrà in sposa per prima a Giacobbe, com’era stato precedentemente stabilito, ma con uno scaltro sotterfugio, Labano riuscirà a dare in moglie Lea e per avere Rachele, la donna teneramente amata, Giacobbe dovrà offrire al suocero altri sette anni di servizio gratis. Questo doppio matrimonio comporterà non pochi problemi fra Lea e Rachele, fatti di sofferenze, rivalità, litigi… ma Dio sa scrivere una storia di salvezza anche attraverso gli errori degli uomini. Età di lettura: da 8 anni.

Il libro è il veicolo più diffuso del sapere. L’insieme delle opere stampate, inclusi i libri, è detto letteratura. I libri sono pertanto opere letterarie. Un negozio che vende libri è detto libreria, termine che in italiano indica anche il mobile usato per conservare i libri.

La biblioteca è il luogo usato per conservare e consultare i libri. La parola italiana libro deriva dal latino liber. Livelli di produzione libraria europea dal 500 al 1800. L’evento chiave fu l’invenzione della stampa a caratteri mobili di Gutenberg nel XV secolo. La storia del libro segue una serie di innovazioni tecnologiche che hanno migliorato la qualità di conservazione del testo e l’accesso alle informazioni, la portabilità e il costo di produzione. Essa è strettamente legata alle contingenze economiche e politiche nella storia delle idee e delle religioni. Dall’invenzione nel 1456 della stampa a caratteri mobili di Gutenberg, per più di quattro secoli l’unico vero medium di massa è stata la parola stampata.