Lettera di una sconosciuta PDF

La lettera è stata tradizionalmente datata verso il termine del principato di Domiziano, lettera di una sconosciuta PDF 95 o 96. L’autore della lettera non si firma: quando parla in prima persona usa “noi” e la lettera reca come mittente “La Chiesa di Dio che ha sede in Roma”. Tuttavia, già cinquant’anni dopo la composizione, alcuni scrittori associano alla lettera il nome di Clemente e ne testimoniano l’importanza, poiché essa era già letta in varie chiese. Dopo aver elogiato la condotta passata della Chiesa di Corinto, Clemente ne denuncia dei vizi e scrive una lode delle virtù, illustrando i suoi argomenti con numerose citazioni dalle scritture del Vecchio Testamento.


Författare: Stefan Zweig.

Chiesa di Roma, per quanto sofferente delle persecuzioni, venne fermamente tenuta assieme da fede e amore, ed esibì la sua unità in un culto disciplinato. L’epistola venne letta pubblicamente di tanto in tanto a Corinto, e per il IV secolo il suo uso si era diffuso ad altre chiese. Nell’epistola ci sono pochi insegnamenti intenzionali dogmatici, per questo è quasi un puro esercizio oratorio. Gesù Cristo fu inviato da Dio. Così Cristo proviene da Dio, e gli Apostoli da Cristo. Il carattere liturgico di alcune parti dell’epistola è dettagliatamente sviscerato da Lightfoot. All’interno di questa lettera si trova ampio spazio per una orazione per coloro che esercitano il potere.

Dopo i testi del Nuovo Testamento, essa rappresenta la più antica preghiera per le istituzioni politiche: “rendici obbedienti al tuo nome onnipotente e glorioso, ai nostri capi e ai nostri comandanti sulla terra. 1, Milano, Fondazione Lorenzo Valla-Mondadori, 2010. Policarpo di Smirne, Lettera ai Filippesi 11. Duchesne, Origines du culte chrétien, III ed.

1, New Haven, Yale University Press, 1992. Prima lettera di Clemente ai Corinzi. Testo originale greco e traduzione italiana dal sito liturgia. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 1 feb 2019 alle 17:58. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. Una lettera scritta in forma letteraria come lettera aperta si dice epistola e un libro formato da una raccolta di lettere si chiama epistolario. Le prime lettere avevano un carattere commerciale e furono scritte dai Sumeri intorno al 3000 a.

Erano costituite da tavolette di argilla che, una volta scritte, venivano essiccate al sole e poi ricoperte da un secondo strato di argilla fresca sul quale era impresso il nome e l’indirizzo del destinatario. Antico Egitto fu introdotto il metodo di scrittura basato su inchiostro, penna e papiro nel quale si può intravedere un primo tentativo di comporre le lettere tramite carta e penna. Tali lettere erano ancora di carattere commerciale. In epoca romana alcune lettere di carattere amministrativo furono scritte fondendole su tavole di bronzo.