Libere! PDF

Grand Prix of Qatar – Libere! PDF International Circuit2. Gran Premio Motul de la República Argentina – Termas de Río Hondo3. All trademarks are the property of their respective owners.


Författare: Stefano Dark.

Nella seconda metà degli anni Settanta si afferma un’epopeasolo italiana: quella delle radio libere, private, locali, che daogni angolo del Paese trasmettono di tutto. Parole e personaggiin libertà rivoluzionano la comunicazione. In onda: evasione,servizio e controinformazione. Tra inizi, peripezie echiusure, i cosiddetti “cento fiori” impiantano un pluralismo dimodelli e linguaggi dalla provincia ai poli di Milano e Roma,con un sistema misto, oltre la Rai. Radio commerciali, religioseo alternative. Dalle premesse storiche antecedenti il 1975, si ricostruisce ilquadro complessivo e i suoi sviluppi attraverso singole vicendedi radio. Grazie a una robusta mole di fonti e testimonianzescorre un mix di nomi, date, luoghi, fatti e opinioni, sintonizzacronaca giornalistica e indagini mirate, amplifica aneddoti,curiosità scientifica e quant’altro accenda l’Italia e le sue radioper un irripetibile quinquennio

In Italia fino al 1974 i privati non potevano aprire una stazione radio. La legge riservava allo Stato l’esercizio esclusivo della radiodiffusione circolare. Nel 1974 la Corte Costituzionale concesse ai privati la facoltà di trasmettere via cavo in ambito locale. Fu la prima storica sentenza contro il monopolio statale.