Lo stress PDF

Oltre lo Stress Meccanismi d’azione e soluzioni Fu il neuroendocrinologo Hans Selye a fornire, nel 1936, la prima definizione scientifica dello stress. E’ bene chiarire subito che lo stress, di per sé, non rappresenta per l’organismo umano né un bene né un male. Anzi, senza lo stress PDF non esisterebbe il genere umano.


Författare: Jean-Benjamin Stora.

Lo stress è forse il nuovo “disagio della civiltà?” All’alba del XXI secolo, infatti, lo stress lavorativo e il suo corollario, lo stress familiare, rappresenta uno dei maggiori problemi delle società evolute, traducendosi in assenteismo, bassa produttività, infortuni sul lavoro, disturbi psichici e disturbi somatici. In questo breve volume, uno dei massimi esperti francesi cerca di rispondere ad alcune delle domande più ricorrenti: quali sono le vere fonti delle stress? Qual è il vissuto professionale dello stress e qual è il suo costo? Quali sono le reazioni psicoemozionali allo stress? Quali sono le malattie legate allo stress? Quali i mezzi di prevenzione e le terapie per curarlo?

Infatti, anche se oggi è diventato un termine negativo, in sé lo stress è una risposta fisiologica normale e, nella storia dell’evoluzione della specie e in quella individuale, positiva. Lo stress comporta quindi tensione muscolare e questa può bloccare lo stato di benessere. Oggi sappiamo che la psicobiologia dello stress, nell’uomo come nell’animale, è più complessa di quanto si ritenesse in passato. In questa prospettiva generale il sistema immunitario può essere visto come un sistema biologico in grado di reagire e modificare la sua reattività non solo sulla base di meccanismi automatici interni geneticamente programmati, ma anche sulla base di stimoli esterni fisici, emozionali e psicosociali.

Ader pubblicò il volume “Psychoneuroimmunology” sancendo definitivamente la nascita dell’omonima disciplina. L’implicazione fondamentale riguarda l’unitarietà dell’organismo umano, la sua unità psicobiologica non più postulata sulla base di convinzioni filosofiche o empirismi terapeutici, ma frutto della scoperta che comparti così diversi dell’organismo umano funzionano con le stesse sostanze. Lo sviluppo delle moderne tecniche di indagini ha permesso di scoprire le molecole che, come le ha definite il famoso psichiatra P. In altre parole, è ormai scientificamente chiaro che il cervello, con le sue connessioni col sistema immunitario ed endocrino, può influenzare nel bene e nel male, l’equilibrio salute-malattia. Su questa base, infatti, gli interventi possono essere molteplici: tecniche psichiche, quali ad es.