Napoli vista dai gabbiani. Ediz. italiana e inglese PDF

La Biblioteca Apostolica Vaticana, una delle più antiche al mondo, napoli vista dai gabbiani. Ediz. italiana e inglese PDF una delle più significative raccolte di volumi. Si considerano biblioteche tanto le raccolte costituite da privati per uso personale quanto quelle costituite da enti privati e pubblici.


Författare: Riccardo Siano.

Così deve apparire la città ad un gabbiano: un intreccio di panorami, piazze, quartieri, verde e chiostri da ammirare dall’alto fino a stupirsene e fino a sentirli parte indissolubile di sé. Riccardo Siano ha utilizzato un drone per tentare di restituirci queste sensazioni e c’è riuscito. Abbiamo però voluto aggiungere come sottotitolo “la città, se volassimo”. Per sottolineare, accanto alla bellezza delle immagini, una insita ambiguità: volare non è solo il gesto di librarsi nell’aria, ma il coraggio di scelte urbanistiche, politiche e sociali che preservino ciò che è sotto i nostri occhi. Il libro è perciò non solo una raccolta di inusuali foto, ma anche un messaggio e una speranza.

In inglese si usa la parola library derivata dal latino liber, libro. Fonte: Giuliano Vigini, Glossario di biblioteconomia e scienza dell’informazione, Milano 1985. Biblioteca statale: biblioteca creata dallo Stato, da cui dipende. In molti Paesi, tra cui l’Italia, sono classificate come biblioteche statali le tre tipologie seguenti: Biblioteche nazionali: biblioteche pubbliche che svolgono funzioni di particolare importanza in materia di catalogazione e organizzazione dei servizi bibliografici di un Paese.

Biblioteca associata: biblioteca che fa parte di un sistema bibliotecario ma conserva autonomia gestionale e amministrativa. Biblioteca scolastica : biblioteca degli istituti d’istruzione primaria, secondaria di primo e secondo grado, riservata a studenti, docenti e personale in servizio nella scuola di riferimento. Biblioteca di famiglia: raccolta di opere e documenti bibliografici che formano il patrimonio di una famiglia e rappresentano gli interessi dei suoi componenti. L’esistenza di biblioteche nelle città-stato del Vicino Oriente antico è documentata da numerose testimonianze e reperti archeologici. A Ninive gli archeologi hanno rinvenuto in una parte del palazzo reale di Assurbanipal 22. Abbiamo notizia di una biblioteca pubblica nell’Atene classica, fondata da Pisistrato intorno al 550 a.