Natura e pensiero ebraico PDF

I praticanti tradizionali credono che le prime origini predatino le religioni del mondo, formando un modello primordiale delle filosofie, religioni, scienze, arti e sistemi politici della Creazione. L’interesse del ventesimo secolo nella Cabala ha ispirato un rinnovamento tra natura e pensiero ebraico PDF confessioni religiose e ha contribuito ad una più ampia spiritualità contemporanea tra non ebrei, generando inoltre una fiorente rinascita e importanza storica grazie alla ricerca accademica di recente costituzione.


Författare: Giuseppe Laras.

Il Dio della Bibbia è il creatore del cielo e della terra, perciò di tutta la natura. La dottrina ebraica non guarda alla natura esclusivamente in relazione all’uomo e al mondo: la “vede” sempre in relazione a Dio. La natura muove nell’uomo l’ammirazione per chi l’ha creata. Un’ammirazione non solo estetica, che diviene l’occasione per sperimentare un legame profondo tra Dio, la natura stessa e l’uomo.

La Cabala in origine si sviluppò interamente all’interno del pensiero ebraico e i cabalisti spesso utilizzano fonti ebraiche classiche per spiegare e dimostrare i suoi insegnamenti esoterici. Esistono varie scuole di pensiero con prospettive molto diverse, tuttavia sono tutte accettate come corrette. Secondo questa visione, la prima Cabala verso il X secolo p. Cabala deriva dall’albero sacro della religione mesopotamica. Studi storico-accademici del misticismo ebraico riservano il termine “cabala” a designare le dottrine particolari e distintive che emersero testualmente e furono pienamente espresse nel Medioevo, diversificate dai precedenti concetti e metodi mistici Merkabah. Dal Rinascimento in poi i testi cabalistici ebraici entrarono nella cultura non ebraica, dove furono studiati e tradotti da ebraisti cristiani e occultisti ermetici. Lo stesso argomento in dettaglio: Filosofia ebraica e Profezia.

Secondo l’interpretazione tradizionale, la Cabala risale all’Eden. Studi contemporanei asseriscono che varie scuole di esoterismo ebraico nacquero in differenti periodi della storia ebraica, ognuno a riflettere non solo forme precedenti di misticismo, ma anche l’ambiente intellettuale e culturale di quel periodo storico. In origine, la conoscenza cabalistica era reputata parte integrante della Torah orale, data da Dio a Mosè su Monte Sinai verso il XIII secolo p. Il misticismo Merkavah allude alla conoscenza criptata dentro il libro del profeta Ezechiele che descrive la sua visione del “Carro Divino”. Torah, che si crede contenga segreti sulla creazione dell’universo e sulle forze della natura.

Questi termini vengono anche citati nel secondo capitolo del trattato talmudico Hagigah. Lo stesso argomento in dettaglio: Merkavah. Secondo i seguaci della Cabala, la sua origine inizia con segreti che Dio rivelò ad Adamo. La Bibbia offre ampio materiale aggiuntivo di speculazione mitica e mistica. Tomba di Rabbi Akiva a Tiberiade. Egli appare nella letteratura mistica degli Hekhalot e come uno di coloro che entrarono nel Pardes. 1899: Tanna talmudico, è l’insegnante mistico che appare nell’opera Zohar.