Nuovi obblighi antiriciclaggio. Guida operativa per professionisti e intermediari finanziari PDF

1 Gli intermediari finanziari ex art. Il Decreto Legislativo 13 nuovi obblighi antiriciclaggio. Guida operativa per professionisti e intermediari finanziari PDF 2010 n.


Författare: Giuseppe Miceli.

Il volume consente di orientarsi fra le novità della Legislazione antiriciclaggio, previste a seguito del recepimento della IV Direttiva, avvenuto per effetto del D.Lgs. n. 90/2017. L’autore si sofferma su ciò che le nuove disposizioni concreta- mente comportano per la lunga schiera dei soggetti coinvolti, individuati dal rinnovato art. 3 del D.Lgs. n. 231/2007 e che di seguito si elencano in via sommaria: persone fisiche o giuridiche; intermediari bancari e finanziari (società fiduciarie, mediatori creditizi, agenti in attività finanziaria, cambio valuta professionali); professionisti (dottori commercialisti ed esperti contabili, consulenti del lavoro, notai, avvocati, revisori legali e società di revisione legale, associazioni di categoria, CAF e patronati); operatori non finanziari (es.: operatori professionali in oro, mediatori immobiliari, società di recupero crediti, ecc.); operatori di gioco, sia on line che su rete fisica; società di gestione di strumenti finanziari e simili. La praticità dell’opera è accentuata dalla presenza della modulistica per gli adempimenti, riportata anche in formato digitale per la personalizzazione e la stampa.

141, attuativo alla direttiva comunitaria n. 2008 ha sottoposto a una complessiva revisione la disciplina dei soggetti operanti nel settore finanziario contenuta nel Titolo V TUB ed ha previsto l’istituzione di un albo degli intermediari finanziari. 106 TUB ed elenco speciale di cui all’art. Il perimetro di operatività dell’intermediario finanziario è definito dall’art.

2, commi 3, 6 e 6-bis della legge 30 aprile 1999, n. Per attività di concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma si intende la concessione di crediti, ivi compreso il rilascio di garanzie sostitutive del credito e di impegni di firma. L’attività di concessione di finanziamenti si considera esercitata nei confronti del pubblico qualora sia svolta nei confronti di terzi con carattere di professionalità. L’attività di concessione di finanziamenti si considera esercitata nei confronti del pubblico qualora sia svolta nei confronti di terzi con carattere di professionalità. 110 TUB, che estende l’applicazione dell’art. Il programma di attività sarà accompagnato dalla documentazione integrativa prevista dalle disposizioni di vigilanza: il tutto dovrà comunque esplicitare un progetto sostenibile di Ibrido finanziario e rispettoso della sana e prudente gestione.