Omicidio per la sposa (Il Giallo Mondadori) PDF

La pagina corrente utilizza i frame. Museum und Omicidio per la sposa (Il Giallo Mondadori) PDF, Neues Museum, Berlino.


Författare: Charlotte Armstrong.

Gradevole a vedersi, bella come le Due Piume, signora di gioia, dispensatrice di grazia, che dona felicità a chi ode la sua voce. Nefertiti, cioè La bella è arrivata. I genitori di Nefertiti non sono noti con certezza, anche se una teoria piuttosto diffusa vuole che suo padre fosse l’alto funzionario Ay, destinato a succedere a Tutankhamon. Un’altra teoria identificherebbe Nefertiti con la principessa mitannica Tadukhipa, figlia di re Tushratta, mandata però in Egitto per sposare l’ormai anziano Amenofi III. La data esatta del matrimonio di Akhenaton e Nefertiti non è nota. Le iscrizioni indicano sempre Nefertiti come madre delle sei principesse, senza mai designarne Akhenaton come padre. Questo dettaglio molto insolito ha dato adito a teorie secondo cui Akhenaton sarebbe stato sterile e le sei principesse, in realtà, figlie di Amenofi III.

Statua calcarea di Nefertiti stante, rinvenuta ad Amarna. Rilievo frammentario raffigurante, in via del tutto eccezionale, la Grande sposa reale Nefertiti mentre abbatte i nemici. Le prime rappresentazioni di Nefertiti si trovano a Tebe. La protuberanza sulla testa permetteva di cambiare acconciature e copricapi.

Tra il 4º e 5º anno di regno, Amenofi IV decise di spostare la capitale da Tebe ad Akhetaton. Nefertiti con le figlie Maketaton sulle ginocchia e Ankhesenpaaton al petto. Da un altare domestico ad Amarna. La nuova città conteneva vari templi all’aperto dedicati ad Aton. Frammento di un rilievo raffigurante Nefertiti che adora Aton. Nefertiti che venera l’Aton, con il titolo di Signora delle Due Terre.

Teorie egittologiche anteriori al 2012 ritenevano che Nefertiti fosse repentinamente scomparsa dalle fonti intorno al 12º anno di regno di Akhenaton, con nessuna sua menzione posteriore a quella data. Tra le spiegazioni suggerite figurava la sua eventuale morte improvvisa, per una epidemia che sembra aver colpito Akhetaton o per altre cause naturali. Frammento di cartiglio di Akhenaton, seguito dall’epiteto Grande nella Sua Vita e dal titolo di Nefertiti come Grande sposa reale. Grande sposa del re, Sua amata, Signora delle Due Terre, Neferneferuaton Nefertiti. Le ultime cinque linee di testo, appena leggibili, menzionano un progetto architettonico ad Akhetaton. L’importanza dell’iscrizione di Deir Abū Ḥinnis risiede nella prima parte del testo. Akhenaton continuò a regnare da solo, con la moglie al suo fianco.

Frammento di calcare con un disegno della testa di Nefertiti. La mummia detta The Elder Lady, inizialmente ipotizzata essere Nefertiti, ma infine identificata con sua suocera, la regina Tiy. Tuttavia, analisi più approfondite compiute in seguito sembrano annullare questa possibilità. Lo stesso argomento in dettaglio: The Younger Lady. Vista frontale della mummia, con la grande ferita ante-mortem sul volto e il torace fracassato dai razziatori. Il team sostenne che la mummia in questione sarebbe stata danneggiata in epoca antica con il preciso scopo di profanarla e vilipenderla. Le tecniche di mummificazione, con l’uso di particolari liquidi imbalsamatori e la presenza del cervello intatto, indicano che la mummia risalirebbe alla XVIII dinastia egizia.

Parecchi egittologi, fra cui Kent Weeks e Peter Lacovara, hanno accantonato le teorie della Dr. Fletcher come prive di fondamento, dicendo che è impossibile tentare di identificare le antiche mummie egizie con personalità particolari senza servirsi del test del DNA. Nel corso di ricerche più recenti, risalenti al 2010, condotte dal Dr. Zahi Hawass, la mummia è stata sottoposta a una tomografia computerizzata e ad analisi del DNA.