Patrimonio industriale marittimo nell’Adriatico centrale PDF

Venice and Porto di Lido as seen from the air. Durante le ere glaciali, la regione era patrimonio industriale marittimo nell’Adriatico centrale PDF da terre emerse che non escludono l’esistenza di villaggi preistorici.


Författare: V.V.A.A..

I pochi ritrovamenti constano in manufatti di selce, punte di frecce e simili, alcuni databili al II millennio a. Ben diversa la situazione nell’immediato entroterra, dove sono stati rinvenuti addirittura resti di villaggi. Nonostante la presenza di grandi centri portuali nell’entroterra, non è mai stata chiarita la consistenza della presenza umana nel luogo in età romana. Numerosi sono i riferimenti nelle opere antiche, ma non hanno risolto molto i dubbi, non essendo mai molto approfondite. I reperti archeologici riescono a dare un quadro più preciso.

Sono frequenti, specie nella laguna settentrionale, i rinvenimenti di anfore, cocci di vasellame e simili. Si può pensare allora ad una laguna vitale. Sulle sue rive si affacciavano i porti che attiravano le rotte commerciali. All’interno si avevano vaste zone sfruttate per la caccia e la pesca, ma anche saline e campagne bonificate, con centri abitati e apprezzate “località turistiche”. Molto probabilmente a quel tempo la laguna era divisa nei quattro bacini attuali, ma con terre emerse a dividerli in corrispondenza degli attuali spartiacque. A queste si aggiungevano poi una miriade di isole minori e insediamenti monastici.

Un popolamento più denso e stabile si ebbe però a partire dal V-VI secolo d. Brenta e il Sile e che probabilmente sommerse gli spartiacque unendo i quattro bacini a formare un’unica laguna come oggi la conosciamo. In epoca romana Venezia era il nome della regione nordorientale d’Italia, la Regio X Venetia et Histria, ma in questo periodo passò a designare, col nome di Venezia marittima, la sola fascia costiera tra le lagune di Venezia e Grado. Testimonianza della vita lagunare di allora è una lettera che Cassiodoro indirizza ai responsabili della Venezia marittima. Mar Adriatico da tre bocche di porto. L’accesso al mare in futuro dovrebbe essere regolato dalle colossali opere del progetto MoSE.