Prima che sia buio PDF

Quello che la Lega non dice. Giancarlo Giorgetti non improvvisa mai le sue mosse. Non parla prima che sia buio PDF caso e spesso i suoi silenzi sono più importanti delle parole.


Författare: Marilena Tealdi.

Tutto questo lo sa Salvini, lo sa Di Maio, lo sa Berlusconi e lo sa Renzi, che ha già indossato il poncho da leader dell’opposizione. Se la Lega governa con i Cinque Stelle il patto con gli alleati elettorali è rotto. Non ha neppure senso nascondersi dietro la riforma della legge elettorale. Il governo Salvini-Di Maio non è una costituente. Non serve a riscrivere le regole del gioco al buio e per tutti. Certo che vogliono una nuova legge elettorale.

Salvini ha già immaginato una destra senza Berlusconi. Di Maio sogna un Pd marginale. Tutti e due vagheggiano un sistema bipartitico con la Lega da una parte e i Cinque Stelle, nuova sinistra, dall’altra. Non è facile arrivarci e le incognite sono tante, ma un punto da cui partire c’è: un sistema elettorale a forte vocazione maggioritaria.

Un maggioritario secco, un doppio turno, un proporzionale con premio di maggioranza. Gli spazi bianchi, il non detto di Giorgetti raccontano che Salvini non ha più interesse a restare ingabbiato nell’alleanza con Berlusconi. Le prossime settimane servono a chiarire fino a che punto può fidarsi dei grillini. Il nuovo governo a due non è infatti a costo zero. La Lega è stata votata come parte di una coalizione e non sempre il tradimento paga.

La Lega a Cinque Stelle non ha lo stesso sapore di una Lega di centrodestra e il governo qualche volta logora. Va beh Salvini può fare il kxxxo che vuole ma cosa sicura non passerà tanto tempo che si andrà a votare e là magari potrà avere una cattiva sorpresa ! 20 anni, fosse piu rispettoso nei confronti di matteo salvini che vorrei ricordare ancora, si è spaccato in quattro pur di portare consensi nel centrodestra. Il carroccio fa bene a fare un governo con i grillini, prima che ci si alleino i PD.