Storie di futuri e design PDF

Il libro elettronico, nell’imitare quello cartaceo, approfitta ovviamente dei vantaggi storie di futuri e design PDF dalla sua natura digitale, che risiedono principalmente nelle possibilità di essere un ipertesto e inglobare elementi multimediali, e nella possibilità di utilizzare dizionari o vocabolari contestuali. Questa voce o sezione sull’argomento editoria non è ancora formattata secondo gli standard.


Författare: Elena Formia.

La storia dei futuri non è una disciplina, eppure a un bisogno di storia corrisponde sempre più un bisogno di futuro. Come è possibile coniugare questi bisogni a partire dalle culture del design? La dimensione anticipatoria del progetto, la necessità di pensare criticamente a futuri possibili e desiderabili, il destino culturale dei processi e delle strumentazioni concettuali e operative, attraversano il testo come un campionario di visioni nate nel momento in cui le culture italiane del progetto incontrano, da una parte, gli approcci proposti dagli studi sul futuro e, dall’altra, i temi dell’ambientalismo, per unirsi a una critica della contemporaneità e proporre riflessioni ancora oggi attuali. Queste narrazioni raccontano uno spaccato della storia del design italiano e documentano una possibile traiettoria della relazione tra culture del progetto, futuri e sostenibilità che matura a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta. Al tempo stesso, sono un’occasione per stabilire relazioni con ricerche in atto; per accogliere nuove prospettive di lettura delle vicende storiche del design contemporaneo; per interrogare l’impatto degli strumenti, degli approcci, dei processi impiegati dalle culture del progetto e dai suoi attori per prefigurare scenari futuri; per verificare i percorsi attraverso cui attivare una conoscenza dinamica della temporalità della nostra cultura materiale; per aprire a una riflessione metodologica multidisciplinare.

Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento. 1971 Nasce il Progetto Gutenberg, lanciato da Michael S. 1987 Viene pubblicato e distribuito su floppy dalla Eastgate Systems il primo romanzo ipertestuale dal titolo Afternoon, a story di Michael Joyce.

1996: Il Progetto Gutenberg supera i 1. 2004: Nasce Wikisource, progetto Wikimedia dedicato ai libri e agli ebook in pubblico dominio. 2009: Amazon lancia il Kindle 2 ed il Kindle DX negli USA. 2010: Al Salone del Libro di Torino lo store IBS. 14 editori per un totale di 373 titoli. 2011: L’Association of American Publishers rende noto che nel febbraio del 2011 per la prima volta il formato più venduto è stato quello basato su ebook.