Un albero di cachi sono stata PDF

Please forward this error screen to eucelade. Questa voce o sezione sull’argomento piante non un albero di cachi sono stata PDF le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti.


Författare: Carmen Pafundi.

Diospyros kako, originario dell’Asia orientale, è una delle più antiche piante da frutta coltivate dall’uomo, conosciuta per il suo uso in Cina da più di 2000 anni. In cinese il frutto viene chiamato 柿子 shìzi mentre l’albero è noto come 柿子树 shizishu. Cachi coltivati a Misilmeri, in Sicilia. Un cachi intero e uno tagliato a metà. Intorno alla metà dell’Ottocento fu diffuso in America e Europa. In Italia fu introdotto nel 1880 e il successo fu subito straordinario.

Apprezzato, fra i primi, anche da Giuseppe Verdi che nel 1888 scrisse una lettera nella quale ringraziava chi gliene aveva fatto dono. I cachi sono alberi molto longevi e possono diventare pluricentenari, ma con crescita lenta. Sopportano male i climi caldo-umidi, soprattutto se con suolo mal drenato. La fruttificazione avviene spesso per via partenocarpica o in seguito a impollinazione da parte di alberi di varietà diverse provvisti di fiori maschili.

In Italia, per l’assonanza del termine “cachi” con parole volgari, i frutti commestibili sono detti loti, diospiri o cachi mela. Solo nei frutti impollinati si hanno i semi nel frutto. La propagazione per seme ha il fine di ottenere dei semenzali da utilizzare come portinnesti, mentre per la propagazione delle cultivar si ricorre all’innesto. Si sta sviluppando anche la tecnica della micropropagazione e della talea per l’ottenimento di piantine autoradicate. Kaki coltivati a Cantarana regione Preglio. L’impianto si fa tenendo conto delle minime termiche invernali e l’adattabilità della specie ai diversi tipi di clima. Tra le malattie da funghi rivestono importanza il deperimento causato da Phomopsis e i marciumi radicali provocati da Armillaria mellea e Rosellinia necatrix.

100 g, quindi é un ottimo alimento per la dieta. Non sono in uso degli indici di maturazione in grado di indicare il momento migliore per la raccolta. Questa sezione contiene curiosità da riorganizzare. Il cachi è comunemente chiamato in lingua napoletana legnasanta.

L’origine del nome sta nel fatto che è possibile, una volta aperto il frutto, scorgere al suo interno una caratteristica immagine del Cristo in croce. In Sicilia, invece, si considerava sacro il seme, in quanto esso, spaccato a metà, mostra il germoglio della nuova piantina, che assomiglia a una mano bianco-diafana, ritenuta la manuzza di Maria o dâ Virgini. URL consultato il 12 ottobre 2009. United States Department of Agriculture, 28 gennaio 2007. Voce πυρός sul vocabolario Liddell Scott Jones. URL consultato il 22 ottobre 2018. URL consultato il November 3, 2016.

Luciano Cretti, Ha frutti d’oro il loto del Giappone, in Gardenia, v. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 22 nov 2018 alle 21:59. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. Il quarantaseiesimo Festival di Sanremo si tenne a Sanremo al Teatro Ariston per cinque serate dal 20 febbraio al 24 febbraio 1996. Il vincitore della categoria Big fu Ron con il brano Vorrei incontrarti fra cent’anni, coadiuvato nell’esecuzione del brano da Tosca. Tra le Nuove proposte s’impose invece Syria, con il brano Non ci sto. Fu questa l’ultima delle cinque edizioni consecutive presentate da Pippo Baudo.