Un’economia per l’uomo PDF

La Mare Ionio di Mediterranea Saving Humans in mare per i migranti. Quella profezia sulla fine del mondo. Questa voce o sezione sull’argomento economia non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Il termine capitale viene usato con varie accezioni nel campo un’economia per l’uomo PDF’economia e della finanza.


Författare: Joseph Stiglitz.

In finanza e in ragioneria, il capitale si riferisce generalmente alla ricchezza finanziaria, con particolare riferimento a quella utilizzata per avviare o sostenere un’impresa. Nell’economia marginalista, il capitale è uno dei tre fattori di produzione, mentre gli altri sono la terra e il lavoro. Sono fatti dall’uomo, a differenza della “terra”, che si riferisce a risorse naturalmente disponibili come luoghi geografici o minerali. Non sono usati direttamente in processi produttivi, a differenza di materiali grezzi o semilavorati. La terza parte della definizione non era sempre utilizzata dagli economisti classici. Karl Marx aggiunge una distinzione che è spesso confusa con quella di Ricardo.

L’investimento o l’accumulazione di capitale nella teoria economica classica è l’atto di creare un capitale maggiore rispetto a quello originale. La teoria economica tradizionale generalmente considera il capitale come un oggetto fisico, come strumenti, edifici e veicoli che vengono utilizzati nel processo produttivo. Altri economisti hanno posto la loro attenzione su forme più ampie di capitale. Ad esempio, investimenti per l’aumento della conoscenza e l’educazione possono essere visti come il modo per costruire il capitale umano. Alcune teorie utilizzano i termini capitale intellettuale o capitale della conoscenza, conducenti a discussioni e controversie sviscerate nei rispettivi articoli.

In generale, il capitale intellettuale è quello che produce nuovi “diritti di proprietà intellettuale”, e che a sua volta è “qualsiasi cosa per la quale un soggetto possa vedere pagati dei diritti d’autore” Inoltre, ognuno può creare diritti di proprietà intellettuale semplicemente prendendo le idee di qualcun altro e poi brevettandole. Quindi il capitale intellettuale non ha bisogno di essere usato. Capitale finanziario ossia ricchezza numeraria o facilmente trasformabile in numerario. Capitale naturale che è inerente alle ecologie ed è protetto da comunità per supportare la vita, ad esempio un fiume che fornisce acqua ai terreni agricoli.

Capitale infrastrutturale è un sistema di supporto creato dall’uomo per lo svolgimento e la facilitazione delle attività economiche. Capitale umano, derivante dagli investimenti in qualifiche ed istruzione. Capitale individuale che è inerente alle persone, tutelate da società, e offre manodopera per credito o denaro. Concetti paralleli sono quelli di ‘talento’, ‘ingegnosità’, ‘direzione’, ‘corpi allenati’ o ‘capacità innate’, che non possono essere riprodotti in modo attendibile usando qualsiasi combinazione. Sebbene sia ancora possibile calcolare il concetto macro-economico di capitale umano come salario, è raro o poco abituale farlo quando si tratta del processo di pianificazione degli investimenti: per questo, esso viene suddiviso in modelli specifici, che sono distinti quando si considerano i mezzi della loro identificazione, del loro investimento, e del loro utilizzo. Il termine “capitale umano” può così creare più problemi che altro. Vi è anche una letteratura sul capitale intellettuale e sulla legge di proprietà intellettuale.